I motivi per coltivare una spezia profumata che protegge il nostro orto ma sgonfia anche l’addome e migliora il nostro benessere

Nel piccolo orticello di spezie non può mancare il coriandolo. Molti lo conoscono come “prezzemolo cinese” e lo apprezzano per i tanti benefici che derivano dalla sua assunzione. Coltivare il coriandolo è vantaggioso perché è possibile usare sia i semi che le foglie, entrambi in modi molto diversi. Ecco quindi i motivi per coltivare una spezia profumata che protegge il nostro orto ma sgonfia anche l’addome e migliora il nostro benessere. Non serviranno grandi spazi e neppure troppe attenzioni.

Come coltivare il coriandolo

Si tratta di una pianta erbacea annuale, che è possibile collocare anche in un vaso comune ad altre piante aromatiche. Il coriandolo fiorisce in estate ed è perfetto da seminare in questo mese. Non richiede un’esposizione costante ai raggi solari e riesce a crescere bene anche a mezz’ombra. Cresce praticamente in ogni terreno ed è sufficientemente resistente al freddo. Ma ecco subito due efficaci tecniche per coltivare il coriandolo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La semina a file

Il primo modo di seminare il coriandolo è mediante la “semina a file”. In questo caso consigliamo di seminare i piccoli semi a una distanza di circa 1 centimetro l’uno dall’altro. Disporre le piccole piantine in file aiuta a mantenere l’orto ordinato e a individuare velocemente le infestanti.

La semina a spaglio

È una delle tecniche più antiche e probabilmente la più veloce. Consiste nel gettare i semi nel terreno con un movimento ampio del braccio e subito dopo interrarli nella posizione in cui sono caduti. Questo metodo di semina è quello usato per esempio per insalata e lattuga.

Perché coltivare il coriandolo

Ora ecco i motivi per coltivare una spezia profumata che protegge il nostro orto ma sgonfia anche l’addome e migliora il nostro benessere. Infatti già il forte odore del coriandolo avvicina gli insetti benefici dell’orto come le coccinelle o gli entomofagi. Questi si nutrono d’insetti malefici e afidi o parassiti.

Le foglie del coriandolo sembrano curare i disturbi dell’apparato digerente e in particolare il gonfiore localizzato nella zona dell’addome. È bene tuttavia consultare sempre il medico in caso di assunzione di farmaci ed evitare un’interferenza del coriandolo su di essi. I semi sono invece perfetti per insaporire carne e minestre e realizzare ottime marinature speziate.

Approfondimenti

Ecco invece tutti i motivi incredibili per cui coltivare un frutto prezioso come l’oro.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te