I magistrati e gli avvocati si vaccineranno con priorità?

La questione circa la priorità dei vaccini è tra quelle attualmente più calde. Senonchè, da qualche parte, si è fatta avanti l’idea secondo cui i magistrati e gli avvocati vadano vaccinati con priorità, per garantire lo svolgimento dell’attività giudiziaria. Infatti, anche se è operativo il processo telematico e molte udienze sono state celebrate sia attraverso la trattazione scritta che da remoto, per talune permane necessaria la presenza fisica. Senonchè, L’associazione Nazionale Magistrati, unitamente al Consiglio Nazionale Forense, hanno avanzato la predetta richiesta. Quindi, ci chiederemo se i magistrati e gli avvocati si vaccineranno con priorità. Ma, occorrerà specificare, anche: “priorità rispetto a chi?”. Ebbene, la priorità, ovviamente, sarà relativa, cioè subordinata a categorie per cui già è in atto la vaccinazione. In altri termini, per priorità, in questo caso, si intende: subito dopo il personale medico e sanitario e i soggetti fragili.

Come verrà assicurata la continuazione dei processi?

La questione relativa al ripristino completo delle funzioni giudiziarie, si pone in quanto, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, le procedure, più o meno in ogni settore, hanno subito dei sensibili rallentamenti.

Pertanto, per assicurare la continuità di un servizio di pubblica utilità, quale quello giudiziario, si è proposta la via della vaccinazione prioritaria a chi gravita nel settore. Inoltre, come ha precisato la Presidente del CNF, la richiesta avanzata dall’Associazione Magistrati non può che riguardare chiunque operi nei tribunali. Quindi, a ben vedere, non dovrà trattarsi della rivendicazione di un privilegio di categoria ma di garantire la funzione essenziale della giustizia! Solo in tal modo, si potrà ripristinare, in maniera adeguata e sicura l’attività giudiziaria e l’accesso ai relativi uffici. In definitiva, ci chiederemo: “i magistrati e gli avvocati si vaccineranno con priorità?”. Per rispondere alla domanda, dovremo attendere gli esiti delle decisioni che verranno adottate in seguito al plenum del CNF, che si avrà tra qualche giorno.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te