I 5 errori più comuni da evitare per avere sempre orchidee sane e belle

A chi non piacciono le orchidee?

Se volessimo rispondere a questa domanda, basandoci solo sul numero delle persone che leggono gli articoli su questa pianta, potremmo di certo affermare che queste piante piacciono alla gran parte dei nostri Lettori.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Le orchidee sono, infatti, piante molto eleganti e raffinate. Belle ed uniche come complemento d’arredo nelle nostre case. Oltre a essere sempre gradite. Anche quando si ricevono in regalo.

Infatti, le orchidee rappresentano un’idea regalo adatta a tutte le occasioni speciali.

Tuttavia, queste piante sono viste spesso con grande diffidenza da chi non ha il pollice verde. Né una grande passione per il giardinaggio. E per le piante in generale.

Ciò che spaventa di più, infatti, è la loro cura.

Molte persone commettono vari sbagli nel prendersi cura dell’orchidea. Sbagli che inevitabilmente portano alla morte prematura della pianta stessa.

Ma l’orchidea non è la sola piana a richiedere cure.

Tutte le piante richiedono una certa attenzione. Per cui, perché privarsi di una pianta così bella, quando basta seguire solo alcuni e semplici consigli.

Quest’oggi gli Esperti di Casa e Giardino di ProiezionidiBorsa spiegheranno ai Lettori ì 5 errori più comuni da evitare per avere sempre orchidee sane e belle.

I 5 errori più comuni da evitare per avere sempre orchidee sane e belle

L’errore più comune che molte persone commettono e che porta alla morte prematura dell’orchidea riguarda l’innaffiatura.

Per l’innaffiatura, il consiglio degli esperti è semplice. L’orchidea deve essere innaffiata solo quando il terriccio è secco e le radici non belle verdi.

In inverno è sbagliato far vivere l’orchidea in un terriccio sempre bagnato e umido. Al contrario, in estate, quando le temperature sono alte, e l’aria è afosa, è preferibile che la pianta viva in un terriccio abbastanza umido.

Il secondo errore più comune riguarda il clima. Nel periodo invernale, le orchidee vivono benissimo nei salotti di casa con temperature anche piuttosto alte.

Sono sconsigliati, infatti, in questo periodo, balconi e terrazzi.

Il terzo errore più comune da evitare, per avere sempre orchidee sane e belle, riguarda la sua esposizione alla luce.

Queste piante non amano la luce diretta. Ma allo stesso tempo non devono vivere al buio.

Il quarto errore riguarda la sfioritura. Quando l’orchidea sfiorisce non vuol dire che sia morta. Pertanto non bisogna assolutamente buttarla.

Piuttosto, continuare a curarla e procedere con la potatura dei rami.

Il quinto e l’ultimo errore più comune nella cura dell’orchidea riguarda il terriccio.

Quest’ultimo non è il tradizionale terriccio. Si tratta di un terriccio poroso che permette alle radici della pianta di traspirare. Con un classico terriccio soffocherebbero.

Ecco spiegati i 5 errori più comuni da evitare per avere sempre orchidee sane e belle.

Approfondimento

Le tre specie di orchidee più rare e belle da tenere in casa per stupire tutti

Consigliati per te