I 5 borghi più belli e suggestivi d’Abruzzo che in pochi conoscono ed è un peccato

L’Abruzzo è una regione tra le più belle della nostra penisola ed anche tra le più sottovalutate. Infatti, l’Italia è conosciuta in tutto il Mondo per le sue splendide coste e per le città ricche di cultura e tesori dei tempi antichi. Eppure, in Italia c’è molto di più e in Abruzzo in particolare ci sono magnifici borghi d’altri tempi tutti da scoprire. Nel mezzo di parchi naturali splendidi ed incastonati tra le alture appenniniche, i borghi abruzzesi sono ricchi di fascino e storia. Continuando a leggere, vedremo quali sono i 5 borghi più belli e suggestivi d’Abruzzo da riscoprire in un nuovo viaggio.

I borghi medioevali di Pescocostanzo e Santo Stefano di Sessanio

Il primo, Pescocostanzo, è un comune in provincia dell’Aquila nel Parco Nazionale della Majella che conta poco più di mille abitanti. L’incredibile bellezza di Pescocostanzo si deve al grande patrimonio storico e religioso del luogo e agli edifici di origine medievale. Inoltre, il comune fa parte del miglior impianto sciistico della Regione insieme a Roccaraso e Pescasseroli.

Il secondo invece, Santo Stefano di Sessanio, è un piccolo borgo medievale  situato nel Parco Nazionale del Gran Sasso, in provincia dell’Aquila con appena un centinaio di abitanti. È la meta immancabile per ogni turista che attraversi queste terre abruzzesi. Infatti, questo piccolo comune è interamente costruito in pietra calcarea bianca. E pur non possedendo vere mura di difesa, il borgo è circondato da edifici usati come case e mura difensive al tempo stesso.

Continuando il viaggio tra i 5 borghi più belli e suggestivi d’Abruzzo che in pochi conoscono ed è un peccato

Il terzo borgo è Pacentro della Valle Peligna, in provincia dell’Aquila, un piccolo centro montano dove si trova la vetta più elevata della Maiella, il Monte Amaro. Inoltre, è ricco di monumenti storici ed edifici antichi, come il Castello Caldora che risale al X secolo. Da qui è possibile partire alla scoperta di luoghi incantevoli in mezzo alla natura, come la splendida cascata del Vallone.

Abbiamo poi il borgo di Roccascalegna, conosciuto principalmente per il maestoso castello medievale in cima ad uno sperone roccioso. Dal castello è possibile ammirare tutto il borgo sottostante e le terre limitrofe. Questo piccolo comune è perfetto da percorrere a piedi ammirando splendide viste sulla Majella.

Infine, Civitella Alfedena è l’ultimo tra i 5 borghi più belli e più suggestivi d’Abruzzo che in pochi conoscono ed è un peccato, da riscoprire nel prossimo viaggio. Si trova nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise che sorge sull’Alto Sangro e conta appena 280 abitanti. Anche se ci sono tracce di popoli precedenti, il borgo attuale risale al medioevo. Nella parte più antica del borgo sarà possibile ammirare la Torre cilindrica, che risale al 1400 circa e che ancora oggi è abitata.

Ecco, quindi, quali sono i borghi da non perdere e che ci regaleranno splendidi momenti di relax.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te