Hai questo vecchio Game Boy? Ecco a quanto puoi rivenderlo

Hai questo vecchio Game Boy

Il Game Boy è una delle console più iconiche che siano mai state create, anche se ad oggi ha lasciato il passo a molte controparti più moderne. Alcuni dei più noti videogiochi mai pubblicati erano proprio pensati per questa piattaforma. Un esempio? Pokémon Giallo, uno dei primi giochi del noto franchising che ha spopolato in tutto il mondo e da cui è stata tratta persino una fortunata serie animata. In molti potrebbero starsi chiedendo a quanto sia possibile rivendere una console Game Boy originale degli anni ’90 e se effettivamente abbia o meno grande valore. Come per tutte le vecchie console, sicuramente qualcuno ne è alla ricerca per aggiungerla alla propria collezione. Quindi, scopriamo a breve quanto vale al momento. Ricordiamo, tuttavia, che per venderla a prezzo pieno bisogna assicurarsi che la console in questione sia in eccellenti condizioni, meglio se sigillata. 

Hai questo vecchio Game Boy? Ecco a quanto puoi rivenderlo

Rispondiamo dunque a questa domanda. Il prezzo originario di un Game Boy era di circa 90 dollari negli Stati Uniti. Una somma non particolarmente elevata, se la si confronta con quelle a cui si acquistano molte console odierne, come i più recenti modelli di Nintendo Switch.

Quanto vale oggi

Hai questo vecchio Game Boy? Il modello a cui ci stiamo riferendo è il primo uscito negli anni ’90 e che vendette circa 118 milioni di copie, prima di venire dismesso nel 2003. Ad oggi, il suo valore è di circa 50-60 euro.

In alcuni casi, specialmente se il Game Boy è sigillato e se è accompagnato da cartucce funzionanti, è possibile venderlo ad un prezzo anche maggiore. Tuttavia, non essendo una console rara sebbene fuori commercio, il suo valore non è particolarmente elevato. Quindi, pensaci bene prima di liberartene.

Lettura consigliata

Ecco 2 lire rare che valgono più di 100 euro ciascuna, quali sono e come riconoscerle

Consigliati per te

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sui commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta ora l'articolox