Guida definitiva su come trovare il codice destinatario fattura elettronica

Occorre redigere una fattura elettronica al cliente che non ha comunicato il codice destinatario e nemmeno la PEC? Si ha la preoccupazione che la fattura elettronica non venga consegnata correttamente perché non si riesce a individuare il codice destinatario? Si tratta di problematiche comuni a molti ma che non devono mettere in allarme: esiste un modo che permette la consultazione dei codici destinatario di qualsiasi cliente, in velocità e comodamente.
Ecco la guida definitiva su come trovare il codice destinatario quando si compila una fattura elettronica.

ProiezionidiBorsa TV

Il sistema di interscambio

Per inviare e ricevere la fattura elettronica è stato creato un processo ben preciso, il sistema di interscambio – SDI, che consente di effettuare l’operazione di distribuzione al destinatario della fattura elettronica. Per portare a termine questa operazione è necessario essere in possesso di un codice univoco corrispondente al destinatario, attribuito a tutti i possessori della partita IVA.
Il codice destinatario è formato da sette caratteri alfa numerici. In mancanza degli estremi precisi, è possibile sostituirlo con la PEC, ossia l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata.

È semplice individuare il codice destinatario? A chi rivolgersi per l’individuazione?

Individuare il codice destinatario è un’operazione abbastanza semplice che può essere completata in tempi molto brevi. Occorre collegarsi al sito dell’Agenzia delle Entrate.

L’operazione può essere effettuata completamente online, tramite il sito internet dell’Ente.

Prima di iniziare la procedura di richiesta, è necessario avere a portata di mano alcuni dati, indispensabili per accedere ai servizi web dell’Agenzia.

Guida definitiva su come trovare il codice destinatario fattura elettronica

È necessario accedere all’area riservata del portale dell’ Agenzia delle Entrate tramite una delle seguenti diverse modalità:
1. le proprie credenziali di accesso credenziali Fisconline – Entratel;
2. la carta nazionale dei servizi;
3. identità digitale – SPID.

Una volta effettuato l’accesso nell’area riservata:
1. cliccare sul bottone dei servizi relativi, denominati “Fatture e Corrispettivi” e generare una nuova fattura;
2. alla richiesta della partita IVA del cliente spuntare la voce “Recupera Dati Anagrafici e di Registrazione”.

Le operazioni per individuare il codice sono così terminate in quanto esso sarà presente in automatico nella pagina corrente.

Consigliati per te