Google Foto non è più gratis, ecco le migliori alternative per sopravvivere senza e non perdere nessun ricordo

Finora, Google Foto era sempre stato il rifugio di chi aveva bisogno di un backup costante, senza troppi pensieri, da impostare e dimenticarsene senza più preoccuparsi. Bastava accontentarsi e impostare il caricamento delle foto in alta qualità, invece che in qualità originale, per avere uno spazio di archiviazione gratuito e illimitato.

Purtroppo questa pacchia sta per finire. Google ha annunciato che dal 1 giugno 2021 l’applicazione Foto conteggerà video e foto sottoposti a backup nel computo totale dei 15 giga. Quelli caricati precedentemente a questa data resteranno non computati. A seguire, invece, questa modifica riguarderà tutti gli utenti.

Cosa sta accadendo

Quello che i Lettori meno attenti potrebbero non sapere è però che Google Foto non è l’unico servizio online che permette di effettuare questa operazione. Anzi, ci sono diverse altre app anche gratuite. Questo perché Google Foto non è più gratis: ecco le migliori alternative per sopravvivere senza e non perdere nessun ricordo.

Bisogna partire da un paio di presupposti: Google Foto al momento resta una delle applicazioni meglio realizzate, soprattutto per quanto riguarda la gestione degli archivi e l’intelligenza artificiale con cui vengono smistati i file. Va anche detto che le alternative, pur esistenti, sono poche, e potrebbero non essere tutte completamente gratuite – si parla sempre di pochissimi euro al mese. Ma qualcosa si può comunque fare.

Google Foto non è più gratis: ecco le migliori alternative per sopravvivere senza e non perdere nessun ricordo

La prima alternativa resta nel novero della Grande G e si chiama Google One. La ragione è presto detta: i prezzi mensili sono estremamente competitivi. Bastano meno di 2 euro per avere 100 giga di archiviazione e poco meno di 3 euro per ben 200 giga. Addirittura, 2 terabyte al mese costano solo 10 euro. Molto conveniente soprattutto per chi non vuole rinunciare alla comodità di Google.

Dall’altra metà del cielo c’è Amazon Drive. I clienti dell’azienda di Jeff Bezos, infatti, hanno la possibilità di archiviare gratuitamente fino a 5 giga di foto e video con Amazon Photos. Se si è clienti Prime, lo spazio diventa illimitato: basterà scaricare l’applicazione dedicata. C’è anche la possibilità di effettuare la condivisione famigliare.

Infine, un’alternativa poco nota ma molto valida si chiama Degoo, un servizio svedese che offre ben 100 gb di spazio gratuito. Anche qui ci sono diversi piani d’abbonamento.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te