Godersi gli ultimi weekend di mare e sole in questa località vicino all’Italia

Le ferie oramai per la maggior parte delle persone sono quasi finite. Infatti il periodo di vacanza concesso dalle aziende comprende generalmente le prime settimane di agosto o al massimo le due centrali. Però questo non significa necessariamente smettere di viaggiare. È infatti possibile sfruttare ancora la finestra che il bel tempo ci concede per poter andare a zonzo e concedersi qualche ultimo bagno, soprattutto durante i fine settimana. Questa idea diventa ancora più vantaggiosa nel momento in cui i prezzi cominciano a scendere e a rivelarsi un pochino più abbordabili. Per questo oggi spieghiamo come godersi gli ultimi weekend di mare e sole in una meta non tanto lontana dalla nostra bella penisola. Scopriamo insieme di che cosa si tratta.

La bellezza della tanto decantata Costa Azzurra

Al limitare fra la Francia e l’Italia esiste una natura deliziosa che ruba il cuore a chi si appresta ad ammirarla. Infatti tutto il tratto di Liguria della riviera di Ponente è famoso per le sue spiagge e per le sue cittadine da cartoline. Ancora più rinomata è però la costa azzurra, ovvero quel tratto di costa che è anche chiamato “Riviera Provenzale”. In questo tratto ci sono tantissime cittadine che vale la pena visitare: parliamo di Nizza, Cannes, Mentone, Saint Tropez e tante altre ancora. Alcune di queste sono famose per essere state frequentate dalle star del cinema mondiale come Brigitte Bardot e per essere il centro ospitante di festival dedicati alla settima arte. Altre invece sono state luogo di ispirazione e di vacanza di pittori di fama mondiale.

Godersi gli ultimi weekend di mare e sole in questa località vicino all’Italia

Quella che ci sentiamo di consigliare però è Antibes. Questa infatti è famosa per il suo centro storico, chiamato dagli autoctoni semplicemente la “veille ville”, e per le sue mura a forma di stella. Al suo interno si possono trovare dei luoghi ricchi di autenticità come il mercato centrale e litorali di sabbia bianca. In molti luoghi della città poi si sente ancora la presenza di Picasso, che passò molto tempo passeggiando lungo queste vie. A lui è dedicata una specifica passeggiata e un museo dove sono custodite molte delle sue opere. Fra le più note ci sono Fauno e centauro con il tridente, La donna con i ricci di mare, La capra e Civetta su una sedia e tre ricci di mare.

Lettura consigliata

Questa città italiana premiata come miglior borgo dell’anno conquisterà i nostri cuori per il mare cristallino e le spiagge bianche

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te