Gli errori più comuni nel cercare di eliminare un nido di vespe e che ci mettono in serio pericolo

In questo periodo dell’anno è molto facile imbattersi in nidi di api, vespe e calabroni. Spesso, infatti, questi insetti vanno a costruire la loro casetta proprio sul nostro balcone o su qualche pianta del nostro giardino. E la cosa non è proprio simpatica, soprattutto se in casa nostra c’è qualche soggetto allergico oppure se abbiamo dei bambini. Per non correre rischi e vivere la bella stagione più sereni e con tranquillità, la cosa ideale da fare è rimuovere il nido. A riguardo, in un altro articolo abbiamo spiegato come eseguire questa operazione utilizzando dei sistemi naturali. Per saperne di più, leggere qui.

Oggi vogliamo dare qualche altra indicazione più generale. Nello specifico, andremo a vedere tutti gli errori più comuni nel cercare di eliminare un nido di vespe e che ci mettono in serio pericolo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Non proteggersi in maniera adeguata da api e vespe

Avere a che fare con api e vespe è molto pericoloso. Anche se non si è allergici la loro puntura è dolorosissima. Per questo, è assolutamente fondamentale indossare indumenti protettivi che ci coprano integralmente. E in tessuti pesanti, che le api o le vespe non possano facilmente attraversare. Nello specifico:

a) pantaloni lunghi;

b) calze;

c) stivali;

d) maglione o felpa con cappuccio per riparare la testa;

e) guanti;

f) sciarpa;

g) occhiali protettivi, come quelli da sci.

Eccellente sarebbe la classica protezione a rete che indossano gli apicoltori. In alternativa la possiamo anche costruire in fai-da-te, utilizzando una rete a maglie molto strette.

Agire di giorno

Il momento ideale per eseguire l’operazione è la notte o la sera tarda. Al massimo le prime ore dell’alba. In queste ore, infatti, api e vespe sono meno attive e quindi hanno un tempo di reazione molto lento e quindi sono meno aggressive.

Usare la torcia

Per visualizzare il nido quando è buio, mai usare una torcia elettrica normale. Questa infatti attira le vespe. Meglio invece utilizzare una luce di colore rosso o giallo.

Salire su una scala

Mai usare la scala per raggiungere un nido di vespe posizionato in alto. Se uno sciame di api o di vespe ci vola addosso mentre siamo in cima ad una scala, oltre a venire punti, sicuramente andremo a cadere con l’altissima probabilità di farci male molto seriamente.

Possiamo abbattere un nido di vespe in autonomia solo se è a portata di mano.

Dopo aver visto gli errori più comuni nel cercare di eliminare un nido di vespe e che ci mettono in serio pericolo, è chiaro che si tratta di un’operazione piuttosto delicata e comunque rischiosa.

Ciò significa che, se il nido si trova in una posizione scomoda o difficile da raggiungere, ad esempio troppo in alto (sul ramo alto di un albero, sulla grondaia di una casa a due piani…) è meglio contattare un’azienda specializzata. Suggeriamo di avvalersi di questa ultima soluzione anche se si è sicuri di essere allergici al veleno di vespe, api e calabroni.

Consigliati per te