Gli errori da non fare quando si combatte il pulviscolo che si accumula in casa a causa dello smog

Chi vive in una città è maggiormente assillato dal problema della polvere, aggravato dalla presenza del pulviscolo da smog e inquinamento. Eliminare la polvere nelle proprie case potrebbe essere un’attività facile; il punto è che fatta pulizia una volta, la polvere si ripresenterà dopo pochi giorni.

Ci si domanda per quale ragione la polvere sia l’unica forma di sporco che ricompare immancabilmente subito dopo aver fatto pulizia. A volte non se n’è mai andata, perché al passaggio di scopa, strofinacci e spolverini si rideposita imperterrita.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Le cause che rendono la polvere ancor più forte e corpulenta in città sono l’inquinamento da fabbriche, veicoli e il riscaldamento invernale. Contenere la polvere però non è impossibile: infatti esistono degli accorgimenti che combattono il pulviscolo e gli acari che porta con sé, ma specialmente degli errori che non devono essere fatti.

Gli errori da non fare quando si combatte il pulviscolo che si accumula in casa a causa dello smog.

Errori comuni che favoriscono la polvere

Dalle scelte del materiale dell’arredamento, all’areazione delle stanze fino all’utilizzo di strofinacci sbagliati. Gli errori da non fare quando si combatte il pulviscolo che si accumula in casa a causa dello smog sono:

Usare piumini e simili per rimuovere la polvere è un metodo errato per eliminare la polvere. La polvere non viene eliminata ma soltanto spostata. Essa è destinata a ricadere su un altro mobile o ripiano. Utilizzare stracci umidi, panni attira polvere o in microfibra, è il modo più efficace per eliminare la polvere per giorni. Se si utilizza una miscela di aceto di mele i risultati saranno ancora migliori.

Avere moquette e tappeti: entrambi questi oggetti d’arredamento non aiutano a contrastare l’accumulo di polvere che invece si intrufola nelle fibre. L’unico modo per eliminare la polvere nascosta è l’aspirapolvere o una scopa a vapore. Al problema della polvere, con tappeti e moquette, si aggiunge quello degli acari e degli altri allergeni;

I tessuti che attirano la polvere sono i tessuti troppo pesanti, ricchi di fibre e di intrecci non fanno altro che intrappolare la polvere senza accorgersene. Le tende sono spesso uno dei veicoli della polvere, così come i divani o sedie e poltrone. Queste ultime andrebbero pulite con un’aspirapolvere potente almeno una volta a settimana. Quindi meglio scegliere tessuti leggeri, magari sintetici.

Arieggiare la casa in momenti in cui il traffico è intenso permette non solo all’aria di entrare, ma anche a smog, polveri sottili, cattivi odori. Quindi è bene aprire solo nelle ore più calme del mattino presto e della sera. Questo aiuterà a tenere più pulito e senza polvere per un tempo più prolungato.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te