Finalmente è arrivato il tanto atteso concorso per oltre 1.100 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato anche per diplomati

Ne parlavamo già a maggio e abbiamo continuato a sperarci fino a questo momento. Varie voci ne annunciavano l’uscita la scorsa estate, ma qualche intoppo qua e là come già detto in precedenza, ne ha ritardato la pubblicazione. Ci riferiamo al concorso per 1.124 laureati e diplomati nei centri per l’impiego della Regione siciliana. Si tratta di un’occasione d’oro, che non si presentava da tantissimi anni e che i siciliani alla ricerca di un impiego non possono lasciarsi scappare. In realtà, la selezione non riguarda soltanto i centri per l’impiego, ma anche l’amministrazione regionale, in un’ottica di rinnovamento del personale. Vediamo nel dettaglio le procedure, le modalità di espletamento delle prove e come candidarsi.

Finalmente è arrivato il tanto atteso concorso per oltre 1.100 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato anche per diplomati

I posti a concorso si suddividono in 4 diverse selezioni.

La prima prevede l’assunzione di 537 laureati di categoria D proprio per i centri per l’impiego siciliani, così ripartiti:

  • analista del mercato del lavoro;
  • specialista del mercato del lavoro;
  • in specialista amministrativo contabile;
  • specialista informatico statistico.

La seconda selezione si rivolge a 487 diplomati di categoria C, sempre per i centri per l’impiego, per le figure di:

  • istruttore amministrativo contabile;
  • istruttore-operatore del mercato del lavoro.

La terza e la quarta, invece, intendono assumere rispettivamente 88 e 12 laureati di categoria D per il suddetto ricambio generazionale dell’amministrazione sicula.

I 12 posti sono riservati alla figura di funzionario tecnico per la tutela territoriale, mentre gli 88 riguardano le posizioni di funzionario:

  • avvocato;
  • amministrativo;
  • per i sistemi informativi;
  • tecnico;
  • economico finanziario;
  • del controllo di gestione.

Presentazione della domanda ed espletamento della procedura

Finalmente è arrivato il tanto atteso concorso per oltre 1.100 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato anche per diplomati, vediamo come partecipare.

Per tutte le selezioni, è possibile inviare la domanda entro il prossimo 28 gennaio alle ore 23.59 attraverso il portale step one. Inoltre, come la maggior parte dei concorsi, sarà necessario pagare un bollettino di 10 euro in fase di compilazione della domanda.

Andando a ciascuna procedura di concorso, analizziamo in breve le modalità di espletamento delle prove. Il bando per 537 unità prevede una prima valutazione dei titoli, una prova scritta ed una valutazione dei titoli di servizio e di esperienza professionale.

Negli altri 3 bandi per 487, 88 e 12 posti, invece, ad una prima prova scritta segue la valutazione dei titoli e di servizio.

Per ogni dettaglio ulteriore, si rinvia alla pagina del concorso con le specifiche di ogni selezione.

Approfondimento

I segreti per studiare in modo produttivo e prepararsi al meglio per un concorso pubblico

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te