Favorire una prostata sana e livelli di glicemia ottimali con questo elemento presente in tanti buoni cibi

La prostata è una ghiandola maschile che fa parte dell’apparato genitale; in essa viene raccolto il liquido seminale. Questa ghiandola può infiammarsi, subire infezioni e, nel peggiore dei casi, sviluppare un tumore. È utile cominciare a fare, già nell’adolescenza, una visita urologica. Dopo i 40 o 50 anni si può inoltre analizzare il PSA, cioè un antigene che segnala se la ghiandola è sana. Un microelemento importante per una prostata in salute è lo zinco. Lo zinco è fondamentale per tanti processi fisiologici. In questo caso, aiuta la produzione dello sperma. La carenza di zinco è una delle possibili cause dell’iperplasia prostatica, cioè l’ingrossamento della prostata con relativa difficoltà a urinare, e dell’insorgenza del tumore. Ne consegue che è bene evitare che manchi questo elemento nella nostra alimentazione.

Zinco e diabete

Una delle malattie più diffuse è il diabete. Controlli periodici possono mettere in evidenza un livello di glicemia oltre i valori normali Se episodico, può essere legato a un eccessivo consumo di bevande o cibi zuccherati, forte stress, disidratazione o l’assunzione di determinati farmaci. Se, invece, i valori alti si ripetono spesso, è bene rivolgersi a un diabetologo. Il diabete non curato può causare danni ai reni, al cuore, alla retina degli occhi, alle ossa e anche ai piedi. I pasti, in particolare, svolgono un ruolo molto importante nella prevenzione di alcune malattie. Tra gli alimenti, comunque, da non far mai mancare sulle nostre tavole, ci sono quelli che contengono zinco.

La dose ottimale da assumere ogni giorno corrisponde a circa 15 mg. Lo zinco, come abbiamo visto, è utile alla prostata; in questo caso aiuta a mantenere normali i livelli di glicemia. Questo elemento, infatti, contribuisce al buon funzionamento del pancreas e al metabolismo degli zuccheri. Come regolarci? Tenuto conto che i nostri pasti devono essere vari e senza eccessi, si possono scegliere alcuni alimenti e distribuirli durante il giorno, tra colazione, spuntini e pasti principali.

Favorire una prostata sana e livelli di glicemia ottimali con questo elemento presente in tanti buoni cibi

Ad esempio, ecco quanti milligrammi di zinco possiedono 100 g di alcuni cibi:

  • ostriche: mollusco prelibato, in 100 g si trovano 38 mg di zinco;
  • granchio: 5,9 mg;
  • germe di grano: 12 mg;
  • fagioli e altri legumi: tra i 3 e i 4 mg ogni 100 g;
  • mandorle, noci, nocciole: mandorle e noci 3 mg, mentre le nocciole 2,4;
  • cacao: il cacao amaro in polvere ne ha 6,7 mg, una tavoletta di cioccolato fondente circa 9 mg;
  • semi di girasole, di zucca: 5 mg i semi di girasole, mentre i semi di zucca ne hanno 7,7 mg;
  • tuorlo: 2,3 mg ogni 100 g;
  • fontina: 3,5 mg.

Con i consigli degli specialisti e di un nutrizionista, si possono prevenire molte patologie. Se, per vari motivi, non si riesce ad assumere la giusta dose di zinco, gli integratori sono una buona soluzione, sempre dopo un consulto col proprio medico.

Aiuterebbe, quindi, assumerne 15 mg al giorno per favorire una prostata sana e livelli di glicemia ottimali con questo elemento presente in tanti buoni cibi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te