Facciamo una figuraccia con amici e parenti se apparecchiamo la tavola sistemando questo fastidioso oggetto tra posate, bicchieri e piatti

Sembra incredibile, eppure, anche apparecchiando la tavola, si possono fare errori davvero madornali. Secondo il Galateo, infatti, esistono delle norme di comportamento da rispettare, anche quando si fa un’attività apparentemente banale come questa. Apparecchiare e sparecchiare, infatti, sono 2 azioni abituali all’interno di una casa.

Ogni giorno sistemiamo le posate, i piatti e i bicchieri, secondo le abitudini di casa nostra, pensando di non fare errori. In realtà, però, molti di noi commettono uno sbaglio molto frequente, che potrebbe attirarci più di qualche critica.

Una delle regole più importanti

Certamente, tra le regole fondamentali, c’è il posizionamento delle posate. Per una tavola imbandita davvero correttamente, dovremo fare attenzione che i coltelli siano sistemati a destra, con la lama rivolta all’interno.

In generale, le posate vanno posizionate per ordine di utilizzo, dalla più esterna, da utilizzare per prima, fino alla più interna. Ma non è tutto.

Facciamo una figuraccia con amici e parenti se apparecchiamo la tavola sistemando questo fastidioso oggetto tra posate, bicchieri e piatti

Ricordiamo, inoltre, che la tovaglia dovrà essere perfettamente pulita e stirata. L’ideale sarebbe di acquistare tovaglie in lino o cotone, di colori neutri, come il bianco panna o il beige, che possano adattarsi bene a tutto.

A tal proposito, ricordiamo che, per sbiancare velocemente le tovaglie ingiallite potrebbero bastare prodotti che molti hanno in cucina. Per un risultato perfetto, inoltre, la tovaglia dovrebbe abbinarsi perfettamente anche ai tovaglioli, nel materiale e nel colore.

Un errore da evitare assolutamente

Apparecchiando la nostra tavola per una cena con amici o famiglia, sarà meglio evitare centrotavola troppo ingombranti o sfarzosi. Altrimenti, infatti, il rischio sarebbe quello di ostacolare la conversazione tra le persone poste le une di fronte alle altre, ai lati opposti del tavolo. Per questo faremo una figuraccia con amici e parenti se posizioneremo centrotavola troppo alti, come vasi di girasoli o simili.

Sarà meglio optare, quindi, per dei candelabri antichi o più moderni, accendendo le candele solo dopo il tramonto. Inoltre, in questo caso, sarà meglio scegliere candele dal profumo delicato, e non troppo deciso o pungente.

Il candelabro, infatti, è un’ottima opzione per apparecchiare la tavola, perché non ostacola lo sguardo, e decora il contesto con eleganza e fascino.

Lettura consigliata

3 suggerimenti originali per arredare un giardino anche piccolo spendendo pochi soldi e organizzando bene vasi, piante, fiori e sassi decorativi

Consigliati per te