Facciamo attenzione alla coda del nostro cane perché potrebbe avere questi problemi

Non dobbiamo trascurare la salute dei nostri amici a quattro zampe. È da tutelare in ogni modo, soprattutto quando il cane inizia a dare segni di difficoltà. In un precedente articolo ad esempio avevamo parlato dei problemi d’ansia che i nostri cani possono avere.

Le difficoltà però possono anche essere di tipo fisico. E purtroppo, anche piuttosto subdole e difficili da capire. Oggi vedremo una parte del corpo dei nostri animali che rischiamo di trascurare troppo. Facciamo attenzione alla coda del nostro cane perché potrebbe avere questi problemi.

Ecco di cosa può soffrire

Tra i disturbi più comuni, ne abbiamo uno tipico dei cani non castrati. Si tratta di un’infiammazione della coda molto vicino alla base. Essa è dovuta alle tante ghiandole sebacee che si trovano in quell’area, e che possono produrre a volte troppo sebo. Ciò succede se stimolate dagli ormoni, prodotti ovviamente dai cani che non sterilizzati.

Questo è un disturbo che può fare infezione e dare un grandissimo dolore anche solo toccandolo. Per cui il consiglio è quello di portare il cane dal veterinario che ci prescriva una cura adeguata. Qualche semplice prodotto mirato risolverà il disturbo in men che non si dica.

Attenzione perché può farsi male

Può poi succedere che la coda subisca abrasioni, ad esempio se sfregata dentro strette fessure o sul terreno. Esse possono essere di varia entità, se non sono gravi possiamo curarle a casa. Un po’ d’acqua ossigenata e se necessario una fasciatura dovrebbero bastare.

Infine, è possibile che il nostro cane batta la coda da qualche parte, ed essa gonfi e si infiammi. In tal caso, il consiglio è quello di fare degli impacchi freddi per qualche minuto, più volte al giorno. È inoltre possibile rivolgersi al veterinario per richiedere qualche prodotto contro le infiammazioni.

Facciamo attenzione alla coda del nostro cane perché potrebbe avere questi problemi. Una volta capito di cosa si tratta, comportiamoci di conseguenza ed eviteremo conseguenze gravi. Il nostro amico a quattro zampe ringrazierà di certo.

Consigliati per te