Esplosione rialzista in arrivo per queste azioni che in 20 anni hanno perso oltre il 98%

TELECOM ITALIA

Chi ricorda i fasti rialzisti di inizio nuovo millennio non avrà dimenticato l’esplosione rialzista che aveva colpito tutti i titoli del settore tecnologico. Tra questi c’era Telecom Italia che nel giro di 3 anni era salito di circa il 2.000%. Da quel momento in poi, però, è iniziata una discesa che, nel caso di Telecom Italia, ha portato a una discesa di oltre il 98% dai massimi storici.

Un disastro per il titolo che è passato da un valore di 10 euro per azione a uno di 0,16 euro con una discesa senza soluzione di continuità durata oltre 20 anni.

La riscossa, però, potrebbe essere già partita e un’esplosione rialzista in arrivo. Come discusso in un recente articolo, infatti, la tendenza di breve è invertita al rialzo e potrebbe riservare interessanti sorprese anche nel medio/lungo periodo. Di questo ci occuperemo nella sezione dedicata all’analisi grafica.

Secondo le raccomandazioni degli analisti, il prezzo obiettivo medio, ottenuto considerando 18 analisti, esprime una sottovalutazione di oltre il 35%. Tuttavia, c’è una forte diversità di vedute che si traduce in una dispersione del prezzo obiettivo che è pari a oltre il 30%.

Secondo il fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, la sottovalutazione è del 60% circa.

Indice dei contenuti

Esplosione rialzista in arrivo per queste azioni che in 20 anni hanno perso oltre il 98%: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Telecom (MIL:TIT) ha chiuso la seduta del 4 novembre in rialzo dello 0,64% rispetto alla seduta precedente a quota 0,2197 euro.

Erano 8 mesi che le azioni Telecom non chiudevano una settimana con un rialzo così importante. Inoltre, solo altre 2 volte nel corso del 2022 si era verificato un evento del genere. Va però notato che in entrambi i casi non c’era stato un prosieguo del rialzo, ma le quotazioni erano immediatamente ripartite al ribasso.

Questa volta la differenza rispetto al passato è che è stata polverizzata la forte resistenza in area 0,2086 euro (I obiettivo di prezzo). Ci sono, quindi, buone probabilità che il rialzo possa continuare fino agli obiettivi indicati in figura. In particolare, il raggiungimento del III obiettivo di prezzo in area 0,3 euro potrebbe portare a un rialzo di circa il 50% rispetto ai livelli attuali.

I ribassisti potrebbero riprendere il controllo della tendenza in corso nel caso di una chiusura settimanale inferiore a 0,2086 euro. In questo caso si potrebbero andare a ritoccare i minimi storici.

telecom

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te