Ecco spiegato l’incredibile motivo per cui mettere dei tappi di sughero a metà sotto i vasi delle piante

Le cure mostrate nei confronti di una pianta spesso non sono sufficienti a garantirle una vita lunga. Nonostante le potature o le concimazioni la pianta potrebbe mostrare foglie gialle e un generale indebolimento. La causa è spesso un problema sottovalutato e che causa ogni anno la morte di moltissimi esemplari vegetali in vaso. Ecco spiegato l’incredibile motivo per cui mettere dei tappi di sughero a metà sotto i vasi delle piante e altri modi di scongiurare questo problema. Conoscerli tutti è fondamentale per un perfetto giardino fiorito.

Il marciume radicale

Questa è una delle peggiori minacce per le piante. In seguito ai ristagni idrici la pianta inizia a mostrare foglie calanti, che acquistano immediatamente una colorazione più gialla. Le piante dotate di tronco diventano molli all’interno e in pochissime settimane quella pianta lascerà il posto a una nuova. Per evitare questo inutile sacrificio esistono però delle soluzioni. Quindi ecco spiegato l’incredibile motivo per cui mettere dei tappi di sughero a metà sotto i vasi delle piante di balcone o del giardino.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Il tappo di sughero

Questo furbo trucco consente di evitare proprio questo problema. Per scongiurare ristagni idrici basta tagliare un tappo di sughero a metà come sostegno sotto il vaso. In questo modo le radici non avranno un contatto diretto con l’acqua e diventerà più semplice evitare un loro marciume generale. Ma questo è solo uno dei tanti efficaci rimedi. Ecco quali altri tentare e come fare un buon drenaggio.

I materiali drenanti

Un’irrigazione proporzionata alle esigenze della pianta e un buon terriccio già di per sé drenante sono fondamentali quanto l’ossigeno per una pianta. È però pure indispensabile usare buoni materiali filtranti. Tra questi certamente l’argilla espansa o la sabbia. Questi però non sono gli unici.

Tra i migliori figura dapprima il lapillo vulcanico con una granulometria di pochi millimetri e ricco di tanti sali minerali.

Poi la perlite, un ottimo materiale isolante che aiuta la pianta a non patire caldo o freddo eccessivi.

La pietra pomice presenta quasi la stessa granulometria del lapillo ed è tra i materiali più efficaci.

Consigli utili

Tutti questi materiali sono drenanti e servono a evitare che il terreno resti troppo compatto attorno alle radici e le soffochi. Il principio è lo stesso del tappo di sughero e l’azione combinata di questi rimedi aiuta a scongiurare la morte di qualsiasi pianta.

Consigliamo anche di usare la tecnica del “doppio sottovaso”. Basterà collocare un sottovaso piccolo e capovolto in uno più grande e riempire lo spazio con materiale drenante e poca acqua. Ed ecco tante altre informazioni utili sull’irrigazione delle piante.

Consigliati per te