Sapere queste cose sull’irrigazione migliorerà radicalmente il proprio modo di coltivare le piante

Orto e giardino necessitano di tante cure e di tutta l’esperienza di chi li coltiva. Imparare le corrette tecniche di potatura o conoscere tutte le esigenze di clima e terreno è di vitale importanza. Tuttavia capita di tralasciare l’importanza di un’azione fondamentale per la crescita di ogni specie vegetale, dai piccoli fiori a ortaggi o alberi da frutto. Ecco che sapere queste cose sull’irrigazione migliorerà radicalmente il proprio modo di coltivare le piante e implementerà il raccolto. Bisognerebbe conoscere questi aspetti alla perfezione e la primavera è l’occasione giusta per rimediare.

Sistemi d’irrigazione

Che si tratti della coltivazione di piante sul balcone o della loro crescita in immensi orti, il sistema d’irrigazione riveste un’importanza cruciale. Se le piante mostrano un aspetto sofferente e non crescono il motivo potrebbe essere proprio l’irrigazione. Questo riveste un’importanza maggiore specie nei mesi a venire.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

In primavera e in estate le piogge diminuiscono o scompaiono per giorni e diventa importante sopperire a questa mancanza con una corretta irrigazione manuale.  Poiché sapere queste cose sull’irrigazione migliorerà radicalmente il proprio modo di coltivare le piante, ecco tutti i segreti da conoscere al riguardo.

Una premessa

Esistono sistemi d’irrigazione sotterranei e superficiali. L’impianto sotterraneo è in grado di conoscere il reale stato del terreno per i sensori interrati che captano umidità e consistenza. Esso richiede però una maggiore manutenzione a causa dell’umidità con cui le tubature devono fare i propri conti. Quelli superficiali rappresentano spesso la giusta soluzione per orti o piccoli giardini. II loro costo è normalmente anche inferiore.

Tipologie di sistemi

Questo è il momento di scegliere il giusto sistema d’irrigazione per le proprie colture. Chi possiede grandi alberi, frutteti o vaste piantagioni può optare per un impianto a goccia. Questo rilascia acqua in prossimità delle radici tramite appositi gocciolatoi.

Chi deve irrigare piccole piante fiorite o alberelli di medie dimensioni trova la giusta risposta nell’impianto a pioggia. Questo distribuisce l’acqua uniformemente ma non è adatto ad alcune specie che hanno fiori e foglie delicati. Tra questi ad esempio le rose, da irrigare rigorosamente senza bagnare foglie e fiori.

L’irrigazione per sommersione è adatta per particolari colture come quella del riso ed è un insieme di lunghi canali d’acqua.

In ultimo l’impianto per scorrimento adatto a colture di vaste dimensioni attraverso cui far scorrere l’acqua in appositi solchi predisposti preventivamente.

Per balconi e piccoli spazi

Per l’irrigazione di piccole colture suggeriamo di prediligere l’irrigazione a goccia. Basterà predisporre un tubo principale e alcuni tubi secondari e collegare il tutto a una centralina. Come spiegato in questo articolo, se le piante arricciano le proprie foglie è possibile che il problema sia proprio l’irrigazione.

Consigliati per te