Ecco quanto deve essere il colesterolo cattivo LDL e quello buono HDL in base all’età e quali i valori dei trigliceridi per non preoccuparsi

La prevenzione primaria e secondarie delle malattie cardiovascolari impone di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e trigliceridi. I grassi in eccesso tendono infatti a depositarsi nelle arterie rendendo difficile o ostruendo il flusso del sangue. Chi pratica quotidianamente esercizio fisico riduce sensibilmente il rischio di sviluppare patologie e di assumere farmaci che possono avere effetti collaterali.  Non a caso “È incredibile in quanto tempo si può abbassare il colesterolo cattivo e quanto bisogna camminare per far diminuire i valori senza farmaci”. Alcuni soggetti non sanno neanche di avere una predisposizione all’ipercolesterolemia, ma basterebbe un esame del sangue per scoprirlo. Ecco quanto deve essere il colesterolo cattivo LDL e quello buono HDL in base all’età e quali i valori dei trigliceridi per non preoccuparsi.

Non tutti forse sanno che i livelli di colesterolo tendono ad aumentare nei soggetti adulti e soprattutto negli uomini. Tuttavia la tendenza all’ipercolesterolemia non risparmia le donne e in particolare subito dopo la menopausa. I nostri Esperti hanno già suggerito “Le 3 mosse vincenti per perdere peso in menopausa e abbassare il colesterolo”. Non si può comunque negare che alti valori di colesterolo risultano pericolosi a tutte le età ed espongono ugualmente a rischio di infarto e ictus. Ecco quanto deve essere il colesterolo cattivo LDL e quello buono HDL in base all’età e quali i valori dei trigliceridi per non preoccuparsi.

Ecco quanto deve essere il colesterolo cattivo LDL e quello buono HDL in base all’età e quali i valori dei trigliceridi per non preoccuparsi

Le litoproteine a bassa densità che si fermano sulle pareti arteriose formano difatti delle placche o ateromi che alla lunga potrebbero anche staccarsi provocando trombi. La sostanza grassa di cui si compone il colesterolo viene in parte prodotto dal fegato, in parte proviene da un’alimentazione ricca di grassi saturi. Pertanto nei bambini e negli adolescenti e fino all’età di 19 anni i valori del colesterolo dovrebbero essere al di sotto dei 170 mg/dL. In tale fascia di età i livelli di colesterolo cattivo sono già da ritenersi a rischio se raggiungono o addirittura superano i 200 mg/dL. Nei soggetti adulti invece il colesterolo totale  dovrebbe mantenersi entro i 200 mg per ogni decilitro di sangue e quello LDL ovvero cattivo entro 100g/dL.

Approfondimento

I 5 formaggi più magri che possono mangiare i diabetici, gli intolleranti al lattosio e chi ha il colesterolo alto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te