Ecco perché buttare le bottiglie di vino vecchie è un grave errore ora che esiste questa App

Molti di noi possiedono cantine, ripostigli e garage pieni di vecchie cianfrusaglie. Usanza tipica di noi italiani è quella di accumulare oggetti nella speranza che un giorno possano tornare utili.

Moltissimi possiedono in cantina bottiglie vecchie, magari ricordo di qualche parente. Se ci accingiamo a fare pulizia è probabile che siamo stati tentati di gettarle nella pattumiera. Si tratterebbe di un grave sbaglio. Infatti, anche le bottiglie più antiche contenenti vino andato a male potrebbero avere un loro valore di mercato. Oggi, infatti, capiremo perché buttare le bottiglie di vino è un grave errore ora che esiste questa app. Vediamo di che si tratta.

Ogni bottiglia nasconde una storia e anche un valore monetario

Le vecchie bottiglie nascondono storie interessantissime. Sono arrivate nella nostra cantina chissà in quale modo e chissà a chi sono appartenute. Conoscere le storie dietro alle bottiglie è impossibile, ma invece ora possiamo facilmente capirne il valore.

Se vogliamo fare spazio e liberarci di loro, dobbiamo sapere che esiste un florido commercio di bottiglie di vino antiche. Anche i vecchi vini in garage da molti anni potrebbero valere centinaia di euro. Se il vino che abbiamo non sembra più buono, contiene un deposito e probabilmente è inacidito, non dobbiamo preoccuparci.

Nel mercato dei collezionisti di vini, infatti, non sempre è ricercato esclusivamente il valore gustativo del vino. Molto spesso vengono ricercate bottiglie di vini antichi per il valore della bottiglia stessa, in particolare se l’etichetta e il tappo sono conservate in ottimo stato. Molti collezionisti desiderano esporre la bottiglia senza aprirla.

Ecco perché buttare le bottiglie di vino vecchie è un grave errore ora che esiste questa App

Se vogliamo verificare il valore sul mercato della bottiglia di cui vogliamo disfarcene, possiamo usare una comodissima app . Basta scaricare sul proprio smartphone l’applicazione Vivino. Ora non ci resta che inquadrare l’etichetta della bottiglia e aspettare il responso.

L’applicazione individuerà il nome del vino, l’anno di produzione e ci dirà anche qual è il valore commerciale della bottiglia. Il database cui attinge l’App è molto vasto e ci permette di classificare vini nuovi e vini molto antichi. Ora che conosciamo il valore monetario del vino possiamo decidere se contattare un commerciante di vini antichi o se vendere direttamente su uno dei numerosi siti di vendite online.

Molti di noi hanno pensato di vendere i cimeli ormai da tempo in cantina. Abbiamo visto il caso di questa lampada che molti possiedono e che vale centinaia di euro nel mercato antiquario.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te