Ecco l’incredibile motivo per cui in molti stanno versando dell’acqua bollente tra le mattonelle di casa

La cura della casa non è sempre facile, soprattutto quella dello spazio esterno, che siano terrazzi, balconi o giardini.

Questi richiedono un lavoro ed una cura costante, per avere sempre degli ottimi e soddisfacenti risultati.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Purtroppo, c’è un problema comune a cui tutti dobbiamo far fronte: si tratta delle erbacce tra le mattonelle.

Ecco l’incredibile motivo per cui in molti stanno versando dell’acqua bollente tra le mattonelle di casa, vediamolo assieme.

Spiegazione

Come dicevamo, le erbacce sono molto diffuse e resistenti, infatti spesso non basta staccarle con le mani per liberarsene una volta per tutte.

Queste tendono a ricrescere velocemente e, se non eliminate correttamente, rischiano di diventare anche infestanti.

Oltre al fatto che non sono molto belle da vedere, risultando antiestetiche, tolgono spesso anche nutrimento alle piante, a volte portandole alla morte.

Vedremo che per liberarcene potrebbe bastare soltanto dell’acqua bollente, rimedio semplice e a costo zero.

Per chi non lo sapesse, l’acqua bollente è in grado di uccidere le erbacce e danneggiarne allo stesso tempo le radici, impedendone così la ricrescita.

Dovremo versarne nel posto dove troviamo le erbacce, saranno così più morbide e più facili da staccare, ovviamente facendo attenzione a non farci male con l’acqua bollente.

Potremo aiutarci con un raschietto per giunzioni o un coltellino per effettuare questa noiosa operazione in maniera efficace.

Ecco l’incredibile motivo per cui in molti stanno versando dell’acqua bollente tra le mattonelle di casa, senza costi e senza tanto stress.

Altrimenti, volendo possiamo anche optare per la classica macchina a vapore che usiamo per le pulizie, al posto dell’acqua bollente sarà ugualmente efficace.

Metodo alternativo

Ovviamente, si può anche decidere di acquistare nei negozi di giardinaggio un classico arnese strappa erba.

È dotato di una sorta di artigli che afferrano l’erba estirpandola direttamente fin dalla radice.

Non tutti sanno che le erbacce estirpate si possono riutilizzare per il compostaggio.

Basterà metterle in una compostiera con altri elementi organici, così potremo creare l’humus da utilizzare successivamente per concimare l’orto o il giardino.

Consigliati per te