Ecco le 2 città che ci offrirebbero dei soldi per andare a vivere e lavorarci per la svolta tanto attesa della nostra vita

C’era una volta il mito dell’America, in cui dai tempi dei cercatori d’oro in poi, si era sviluppato il desiderio di sconfiggere la povertà e trovare la ricchezza. Tantissimi gli italiani che emigrarono negli Stati Uniti, ma anche nelle vicine Svizzera, Francia, Germania e Belgio. Poi le parti si sono invertite e siamo diventati noi la terra promessa. Salvo ricominciare negli ultimi anni a cercare nuovamente fortuna all’estero. Sono però cambiati i nostri emigranti, che non sono più famiglie numerose, ma giovani neolaureati e professionisti con lauree tecniche. Abbiamo anche riscoperto il boom della cucina, con moltissimi connazionali che si sono trasferiti soprattutto in Florida. Dove, complice anche un sistema fiscale che avvantaggia i nuovi imprenditori, tantissimi italiani hanno aperto attività e aziende. Proprio in questo articolo vedremo che ci sono ancora oggi dei luoghi che favoriscono l’insediamento non solo con sgravi fiscali, ma anche con benefit economici veri e propri. Ecco le 2 città che ci offrirebbero dei soldi per aiutarle a far crescere l’economia e la popolazione con una serie di proposte davvero allettanti.

La casetta in Canada

Nel 1957 a Sanremo fu presentato il famosissimo brano per bambini la Casetta in Canadà. Interpretata da Gino Latilla, Carla Boni e il Duo Fasano. E oggi, proprio il Canada, e in modo particolare la Provincia estrema del Saskatchewan offrono delle promozioni veramente interessanti per coloro che decidono di stabilirvisi. Per tutti coloro che amano il freddo e non hanno paura di neve e ghiaccio, l’amministrazione locale offre un compenso di quasi 14.000 dollari canadesi. Unico vincolo nel contratto da firmare: rimanerci a vivere almeno per 7 anni continuativi.

Ecco le 2 città che ci offrirebbero dei soldi per andare a vivere e lavorarci per la svolta tanto attesa della nostra vita

C’era una volta Detroit, simbolo del boom economico americano. “Motor City”, come la chiamano qui, per aver dato alla luce marchi famosi come la Ford, la General Motors e la FCA Chrysler. Una delle città meno affascinanti e storiche degli USA, a dire il vero. E, qui, negli ultimi anni la crisi si è fatta talmente sentire da ridurne la popolazione a discapito di altre città americane. La proposta dell’amministrazione locale è decisamente interessante: tra i 18 e i 19.000 euro per stabilircisi e lavorare nelle fabbriche e aziende locali o per aprire attività.

Tale e tanta la richiesta da rivolgere il bando direttamente agli europei con la conversione in euro dal dollaro. Per ulteriori info è a disposizione questo sito.

Lettura consigliata

L’estate 2022 potrebbe essere una miniera d’oro per questi 3 segni che avranno la protezione assoluta del Sole e di Giove e Venere

Consigliati per te