Ecco la super batteria che cambierà il settore delle auto elettriche eliminando per sempre il fastidioso problema del tempo di ricarica

Nonostante gli incentivi statali, le direttive europee ed una crescente domanda di mercato orientata all’ecologia, il settore delle auto elettriche vive ancora nell’incertezza.
Anche se sono sempre di più le case automobilistiche ad investire in questa direzione, lo scetticismo dei consumatori è ancora palpabile.

Infatti, molti ancora si chiedono quanto sia conveniente acquistare un’auto elettrica, alla luce soprattutto dei problemi legati all’ansia da ricarica. Ma ci sono delle novità in arrivo! Ecco la super batteria che cambierà il settore delle auto elettriche, eliminando per sempre il fastidioso problema del tempo di ricarica.

Il problema dell’ansia da autonomia

Tutti conosciamo i vantaggi di possedere e guidare un’auto elettrica.
Come il fatto, ad esempio, di potersi spostare liberamente in ogni zona della città (anche ZTL), senza inquinare l’ambiente. Oppure di azzerare i costi di benzina e diesel, che sono ovviamente più alti dei costi di consumo di elettricità.

L’unico vero svantaggio, che frena l’acquisto di auto elettriche da parte dei consumatori, è la gestione dei processi di ricarica. Nonostante si possa ricaricare comodamente da casa, infatti, il problema nasce quando bisogna affrontare lunghi viaggi.
Qui subentra l’ansia da autonomia, cioè la paura di rimanere fermo in autostrada con le batterie dell’auto scariche.

Il fatto che va sottolineato, fin da subito, è che in Italia non ci sono abbastanza punti di ricarica in proporzione alla rete viaria. E siamo molto in ritardo rispetto agli altri Paesi Europei.
Ma basterà aumentare le colonnine per incentivare la domanda di auto elettriche? Forse la risposta potrebbe trovarsi altrove.

Ecco la super batteria che cambierà il settore delle auto elettriche eliminando per sempre il fastidioso problema del tempo di ricarica

Oltre all’ansia da autonomia, c’è quella da ricarica. Infatti, per molti, l’idea di dover passare ore ad aspettare nelle stazioni di servizio non è proprio allettante.

Per fortuna alcune aziende stanno lavorando da tempo per risolvere questo problema.
Un’azienda israeliana ha infatti lanciato alcuni prototipi di celle, sviluppando una nuova batteria agli ioni di litio.

La tecnologia non è più basata sulla grafite, ma sul silicio, che offre prestazioni di gran lunga maggiori. Infatti, queste batterie saranno in grado di ricaricarsi in soli 5 minuti.
La stabilità della batteria è dovuta all’integrazione di nano particelle semi conduttrici, con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo dichiarato dell’azienda è quello di uscire con un nuovo prototipo entro la fine dell’anno. Non possiamo fare altro che aspettare ed osservare l’evolversi della situazione.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te