Ecco la ricetta naturale del sapone nero fatto in casa da usare sia per avere una pelle perfetta che per togliere le macchie più ostinate

Il sapone nero è un unguento di colore scuro e dal profumo pungente utilizzato negli hammam, ovvero i bagni termali musulmani. La sua origine è marocchina. Nella ricetta originale, questo sapone viene fatto con olive nere, carbonato di potassio, corteccia di platano e cacao. Il suo uso è miracoloso per la cura della pelle. Negli hammam viene solitamente spalmato con un apposito guanto, chiamato Kessa, per donare lucentezza e morbidezza all’epidermoide. Lo stesso effetto lo ha anche sui capelli, come fosse un balsamo.

Ma in pochi sanno che il sapone nero è anche un eccezionale alternativa al sapone di Marsiglia, forse con un potere sgrassante ancora maggiore. Visto che trovarlo in commercio non è sempre semplice, possiamo fabbricarlo in casa senza bisogno di soda caustica o altri additivi chimici. Ecco la ricetta naturale del sapone nero fatto in casa da usare sia per avere una pelle perfetta che per togliere le macchie più ostinate.

Ingredienti

Per prima cosa dobbiamo munirci degli ingredienti fondamentali, che sono:

a) 500 grammi di olio extravergine d’oliva;

b) 100 grammi di olive nere denocciolate;

c) 250 millilitri d’acqua di fiori d’arancio;

d) carbonato di potassio (reperibile presso i colorifici);

e) olio essenziale all’eucalipto.

Ci serviranno anche alcuni recipienti, un mestolo in legno e un colino. Ora possiamo procedere. Ecco la ricetta naturale del sapone nero fatto in casa da usare sia per avere una pelle perfetta che per togliere le macchie più ostinate.

Preparazione del sapone nero marocchino

Iniziamo mettendo le olive e l’olio in un recipiente, in cui rimarranno a riposare per un giorno. Dopodiché filtriamo l’olio col colino. In un secondo recipiente, mettiamo il carbonato di potassio (o potassa) e l’acqua di fiori d’arancio. Dobbiamo far sciogliere il carbonato a bagnomaria. Durante questa fase, continuiamo senza sosta a mescolare con il mestolo. Quanto la potassa è sciolta e il liquido compatto, aggiungiamo lentamente l’olio. Appena notiamo che la soluzione diventa traslucida, spegniamo il fuoco e aggiungiamo l’olio essenziale d’eucalipto. Lasciamo raffreddare e il sapone nero è pronto per essere usato sulla nostra pelle o su qualsiasi tessuto o superficie da smacchiare. Per esempio, è ottimo per togliere le incrostazioni dalle pareti del forno.

Approfondimento 

Nessuno penserebbe mai di usare i mirtilli in questo modo ma il risultato è una pelle più giovane di 10 anni

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te