Ecco la guida definitiva per scegliere la pianta perfetta per ogni stanza della casa

Quante volte sarà capitato di acquistare una pianta perfetta per il salone per poi ritrovarsi dopo qualche mese con un rametto rinsecchito? E quante volte si è desiderato abbellire la cucina di casa con del verde, ma per paura di vapori e calori si è scelta una pianta di plastica.

In realtà esistono piante per ogni ambiente della casa, basta saper scegliere quella giusta. Ecco, allora, di seguito, la guida definitiva per scegliere la pianta perfetta per ogni stanza della casa

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Un altro aspetto da non sottovalutare nelle piante che andremo ad elencare di seguito, è che non solo renderanno le stanze più accoglienti, ma aiuteranno anche a purificare l’aria.

Forse non tutti sanno, infatti, che, molto spesso, l’aria all’interno delle nostre case ha un concentrato di elementi inquinanti persino superiore all’ambiente esterno. Prodotti chimici utilizzati per le pulizie, vernici e similari per la manutenzione della casa, ma anche muffe e macchie di umidità, impianti di ventilazione.

Senza trascurare il fumo delle sigarette e persino i composti nocivi che noi emettiamo. Tutti questi appena elencati sono fonti di inquinamento che possono essere molto pericolosi per la salute e il benessere dell’uomo.

La sanseveria per la camera da letto

La sanseveria è la pianta più indicata per la stanza da letto: molto resistente, richiede irrigazioni sporadiche e si adatta bene in ambienti non troppo luminosi. In sintesi, è la pianta perfetta per chi non ha il pollice verde. La versione più comune è quelle trifasciata con foglie lunghe e piatte, ma esiste anche quella cilindrica, che ha foglie simili a lunghi coni.

La dracena per la cucina

La varietà di dracena di piccole dimensioni è perfetta anche da tenere in cucina, in quanto non teme umidità e vapori. Simile a una piccola palma, la dracena va innaffiata spesso, ma non abbondantemente, evitando i ristagni di acqua che potrebbero danneggiarla. Il colore delle foglie può variare da un verde intenso a striature chiare, giallo-marroni o bianche.

Il ficus per il salotto

Il ficus si adatta bene a una sala da pranzo o a un salotto molto luminoso. Ne esistono di tante varietà, ma il più comune è il ficus benjamin, dalle foglie verde scuro o variegate.

Esistono in natura anche altre versioni, come il ficus elastica e il ficus robusta, che hanno invece foglie ovali e coriacee. Qualsiasi varietà ha bisogno di molta umidità: se scarseggia nell’aria è importante nebulizzare, puntualmente, le foglie.

Spatiphyllium

Finalmente la pianta da tenere in bagno! Lo spatiphyllium, infatti, ama gli ambienti umidi. Va innaffiato spesso, ma senza ristagni di acqua: non deve mai patire la sete per crescere sano e vigoroso. In primavera, alle foglie verdi si aggiungono spate bianche, una sorta di foglie modificate che avvolgono il fiore, molto appariscenti e belle da vedere. Questa pianta ama la luce purché non sia troppo diretta.

Svelata, in questo modo, la guida definitiva per scegliere la pianta perfetta per ogni stanza della casa, che da oggi sarà più accogliente e salubre! E per avere una pianta in casa non solo bella, ma anche buona (da mangiare) a questo link si troverà la soluzione perfetta!

Consigliati per te