Ecco cosa e quanto spesso dovremmo lavare in soggiorno, cucina e bagno per assicurare igiene e pulizia

Mai come da quando è iniziata la pandemia siamo stati tanto attenti al tema della pulizia.

Ci si divideva tra maniaci dell’igiene e persone mediamente accorte per assicurare un minimo sindacale di decoro e ordine.

Eppure, il Covid 19 ci ha aperto davvero gli occhi sui pericoli delle superfici sporche o contaminate.

Questo si è inevitabilmente riversato sulle nostre abitudini quotidiane, sia dentro che fuori casa.

Da quel momento è iniziata la corsa a prodotti igienizzanti per qualsiasi tipo di pulizia, dal pavimento al bucato.

Ma è davvero tutto così necessario? O meglio, ci sono cose che magari stiamo trascurando per dedicare maggior attenzione ad altre?

Ci sono infatti oggetti e spazi di uso e di vita quotidiani che meritano delle scadenze oltre le quali sarebbe meglio non andare. Questo vale oggi, in piena pandemia, tanto quanto valeva in passato.

Ecco cosa e quanto spesso dovremmo lavare in soggiorno, cucina e bagno per assicurare igiene e pulizia

Ovviamente ogni situazione, casa o famiglia è a sé. Tuttavia, ci sono delle indicazioni di massima da seguire per scongiurare il diffondersi di germi e batteri di tutti i giorni.

Ecco cosa e quanto spesso dovremmo lavare in soggiorno, cucina e bagno per assicurare igiene e pulizia.

In soggiorno

Almeno una volta alla settimana dovremmo dedicarci alla pulizia del divano, possibilmente con uno spray disinfettante.

Lo stesso vale per i tappeti, su cui passare l’aspirapolvere a cadenza settimanale e a cui dedicare una pulizia profonda almeno una volta all’anno.

Le tende invece andrebbero smontate e lavate ad ogni cambio di stagione.

In cucina

Qui è fondamentale mantenere un alto livello di igiene, visto che maneggiamo cibi e arnesi per alimenti.

Per quanto riguarda gli strofinacci, consigliamo di cambiarli almeno un paio di volte a settimana.

Lo stesso vale per la tovaglia, che può essere la stessa per non oltre 7/8 giorni.

Occhio anche a bagno e camera da letto

In bagno

Dovremmo cambiare le spugne, così come quelle della cucina, ogni 2 o 3 settimane, e comunque igienizzarle ogni volta che possiamo.

Accappatoi ed asciugamani non dovrebbero essere utilizzati oltre le 3 o 4 volte consecutive prima di finire in lavatrice. Allo stesso modo, occhio anche agli asciugamani, che anche in questo caso dovremmo utilizzare per non più di 3 volte per mani e viso. Senza alcun dubbio, invece, quello utilizzato per le parti intime dovrebbe essere cambiato ad ogni utilizzo.

In camera da letto

Qui lenzuola e federe andrebbero cambiate una volta alla settimana, non fosse altro per la pelle morta ed i capelli che perdiamo.

Il piumone andrebbe lavato infine, se possibile, ogni 3 mesi al massimo o in alternativa alla fine della stagione fredda, mandandolo direttamente in lavanderia.

Lettura consigliata

Ecco come usare l’ammoniaca per la pulizia e l’igiene della casa intera dal bagno alla cucina

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te