Ecco come si potrebbe abbassare il colesterolo naturalmente senza statine

Il colesterolo totale indicherebbe il risultato del valore del colesterolo HDL unito a quello LDL. Sarebbe un dato da tenere sotto stretto controllo poiché, se eccessivamente alto, potrebbe essere un fattore responsabile di diverse problematiche di natura cardiovascolare. Più che altro, sarebbe quello LDL il valore da tenere sotto osservazione, visto che si tratterebbe di quello considerato cattivo. Avrebbe questa “reputazione” in quanto si depositerebbe nelle arterie, provocando così l’occlusione al fluido passaggio del sangue che arriva agli organi vitali. Primo tra tutti, il cuore.

Invece, quando dal calcolo del colesterolo totale risultasse elevato il valore di quello buono, non ci sarebbe da allarmarsi. Anche se sarebbe meglio mantenere il colesterolo totale al di sotto di 200. Questo numero varrebbe indipendentemente dall’età e dal genere. Ciò nonostante, più alta fosse l’età, più basso dovremmo tenerlo, in quanto l’età potrebbe essere un fattore di rischio per molteplici problemi di salute. Potrebbero non esserci sintomi in caso di colesterolo cattivo in eccesso. Tuttavia, ogni sei mesi o anche meno, sarebbe opportuno sottoporsi ai controlli. Il valore del colesterolo, infatti, si noterebbe attraverso un semplice prelievo di sangue.

Cosa provocherebbe l’impennata

Il colesterolo cattivo aumenterebbe a causa di un’alimentazione e uno stile di vita scorretti. Per esempio, la sedentarietà, un regime alimentare grasso e privo di fibre, ma anche la familiarità. Qualora non fossimo soggetti, per una questione di genetica, ecco come si potrebbe abbassare il colesterolo naturalmente senza statine.

No farmaci, sì dieta

Se abbiamo mangiato “male” durante gli ultimi mesi, ossia adottando un’alimentazione ricca di grassi saturi, sarebbe probabile che ciò abbia potuto provocare un’impennata del colesterolo cattivo. In questo caso, proviamo ad intervenire sull’alimentazione integrando l’attività fisica. In tal senso, i medici suggerirebbero come camminare per ridurlo, agendo anche sul dimagrimento. Qualora soffrissimo di colesterolo alto per familiarità, saranno i medici a consigliare, magari, una terapia farmacologica con le statine.

Ecco come si potrebbe abbassare il colesterolo naturalmente senza statine

Secondo Humanitas, gli alimenti che contribuirebbero a ridurre naturalmente il colesterolo sarebbero i legumi, che andrebbero consumati dalle 2 alle 4 volte durante la settimana. L’ok sarebbe stato ricevuto anche dai cereali integrali, da preferire l’orzo e l’avena, mentre frutta e verdura andrebbero consumate due volte ciascuna durante l’arco della giornata nonché quotidianamente. Ricordiamo, inoltre, l’attività fisica, che si porrebbe in primo piano nella lotta al colesterolo cattivo.

Infine, ricordiamo che quest’articolo è solo a scopo informativo. Sarebbe opportuno, dunque, porre le doverose domande ad un medico.

Lettura consigliata

Questa vitamina ridurrebbe colesterolo e trigliceridi migliorando la memoria

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te