Ecco come pulire e togliere la cera da contenitori e vasetti delle candele per riutilizzarli in questi modi creativi

Probabilmente per Natale avremo ricevuto parecchie candele, più o meno belle e particolari, un regalo evergreen che non passerà mai di moda. Piacciono a molti, alcune sono delicatamente profumate, altre sono originali, eliminano l’odore del fumo e servono anche per abbellire gli angoli di casa.

Creano quell’atmosfera magica, illuminando in modo soft l’ambiente di casa, per delle cene speciali o semplicemente per avere un tocco di stile. Vorremmo che non finissero mai, ma purtroppo non durano poi così tanto, se le teniamo accese per molto tempo e se sono di piccole dimensioni.

Questo non vuol dire, però, che non possiamo riciclare sia i piccoli resti di cera che i loro contenitori di vetro. Possiamo infatti conservare gli avanzi delle candele per poi realizzarne una completamente nuova, magari aggiungendo dettagli profumati come fiori o essenze. Potremmo anche creare delle candeline sottili con gli appositi stampi, da mettere sopra le torte in occasioni di compleanni o ricorrenze.

Ecco come pulire e togliere la cera da contenitori e vasetti delle candele per riutilizzarli in questi modi creativi

Non dovremmo buttare via nulla, perché con un poco d’ingegno è possibile riciclare quello che credevamo inutilizzabile. I vari barattoli o bicchieri di vetro, che contengono le candele, si prestano benissimo per essere trasformati in altro. Prima di tutto, però, dovremo eliminare ogni traccia ed averli brillanti come non mai.

Esistono vari modi per rimuovere i residui, come creare dei solchi nella cera con un coltello e versare dell’acqua bollente. Basterà aspettare che si raffreddi e sarà poi più semplice ripulire i contenitori.

In alternativa, possiamo metterli per qualche minuto nel forno caldo, per poi colare la cera sciolta in un foglio d’alluminio.

In entrambi i casi avremo bisogno di un coltellino a punta tonda per non avere più residui, per poi lavarlo per bene con una spugna e sapone.

Idee di riciclo

Una volta lavato potremo utilizzare il nostro contenitore e mettere in pratica le nostre idee artistiche.

Potremo lasciare il vetro del barattolo, o vasetto, al naturale oppure praticare la tecnica del decoupage per decorarlo come desideriamo. In questo modo li avremo già trasformati in comodi portagioie da tenere sul mobile della camera da letto, dove riporre anelli, bracciali o altri gioielli.

Allo stesso modo sono adatti a tenere sistemati i pennelli del trucco in bagno, le penne e matite sulla scrivania o per poggiare le chiavi o caramelle all’ingresso.

Potrebbero diventare anche dei piccoli vasi dove interrare le piantine grasse, decorandoli con dei nastri colorati per dare uno stile vivace.

Infine, se volessimo profumare gli ambienti di casa, potremmo inserire un pot-pourri fai da te con bucce di agrumi e fiori essiccati. Dunque, ecco come pulire e togliere la cera da contenitori e vasetti delle candele per riutilizzarli in questi modi creativi e fantasiosi.

Approfondimento

5 idee originali per riutilizzare eleganti merletti e vecchi centrini in modo creativo e intelligente.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te