Ecco come i lavoratori con 104 e i loro familiari possono richiedere nuovi permessi retribuiti

La Legge 104 prevede la possibilità per i lavoratori dipendenti con disabilità grave riconosciuta, di chiedere permessi retribuiti e congedi straordinari. Lo stesso vale per i lavoratori dipendenti che prestano assistenza a loro familiari. I permessi sono stati portati a 12 giorni, dal Governo Draghi, per tutto il periodo di emergenza sanitaria. Ciò, anche per chi versa in regime di part time verticale, superiore al 50% del tempo.

Inoltre, per tutto il periodo emergenziale, ossia fino al 31 dicembre, i medesimi fruiranno dello smart working. Quella del Governo, è stata un’apertura verso le disabilità davvero necessaria in un periodo come quello che stiamo vivendo. Tuttavia, molti si chiedono se queste maggiori tutele verranno confermate anche nel periodo post pandemico. La questione è aperta. Comunque, ecco come i lavoratori con 104 e i loro familiari possono richiedere nuovi permessi retribuiti.

A chi spettano i permessi retribuiti e il congedo straordinario

Permessi retribuiti e periodi di congedo straordinario, spettano alle seguenti categorie:

1) alle persone disabili in situazione di gravità;

2) ai genitori della persona disabile in situazione di gravità;

3) al coniuge della persona disabile in situazione di gravità;

4) ai parenti o affini entro il 2° grado della persona disabile in situazione di gravità;

5) ai predetti si aggiungono anche i parenti o affini di 3° grado. Ciò, qualora il genitore o il coniuge della persona disabile, abbiano compiuto 65 anni, oppure siano affetti da patologie.

Lo stesso vale se siano venuti a mancare.

I requisiti per l’ottenimento dei permessi sono:

1) essere lavoratori dipendenti, anche part-time, assicurati presso l’INPS;

2) la persona che chiede o per la quale si chiedono i permessi sia in situazione di disabilità grave;

3) la persona in situazione di disabilità grave non deve essere ricoverata a tempo pieno.

Nei casi indicati, si ha diritto a riposi giornalieri di 1 o 2 ore, da valutare in base all’orario di lavoro. In alternativa, si ha diritto a 3 giorni al mese di permesso da lavoro.

Ecco come i lavoratori con 104 e i loro familiari possono richiedere nuovi permessi retribuiti

I permessi ex Legge 104, sono riconosciuti anche ai parenti nelle condizioni sopra descritte. Essi, inoltre, spettano ai genitori di figli disabili in situazioni di gravità, fino al compimento di 3 anni. Vediamo, adesso come richiederli. Ebbene, è necessario presentare domanda all’INPS, in uno dei seguenti modi:

1) per via telematica, attraverso il portale dell’Istituto;

2) attraverso un patronato;

3) a mezzo del contact center al numero gratuito: 803164, per il telefono fisso e al numero 06164164 per chiamate da cellulari.

Approfondimento

Vediamo in quali casi i titolari della 104 possono ottenere aiuti di 300 euro al mese per pagare la badante

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te