Ecco come chiudere gli antiestetici buchi dei tarli sui mobili con 2 metodi facili ed economici

I mobili sono una parte importante della casa. La maggior parte sono in legno e richiedono particolari cure. Ci teniamo infatti a che il loro legno si mantenga in perfetto stato e continui a fare bella figura in mostra nelle nostre case.

Lo spolveriamo e lucidiamo, stando attenti e evitare graffi. Ma nonostante ciò a volte i danni possono essere indipendenti da noi. È il caso dei terribili buchi che fanno i tarli, possiamo però risolvere. Ecco infatti come chiudere gli antiestetici buchi dei tarli sui mobili con 2 metodi facili ed economici.

I tarli

I tarli sono insetti xilofagi, cioè si nutrono del legno. Alla stessa categoria appartengono anche alcuni insetti che troviamo nella legna da ardere, che non gli insetticidi ma con questi pochi accorgimenti si eliminano.

Come questi ultimi, i tarli si trasferiscono all’interno del legno. Qui depongono diverse uova da cui fuoriescono le larve. Queste scavano lunghe gallerie nel legno per nutrirsene, fino a quando cresciute ne fuoriescono lasciandoci quei terribili buchi che devastano i nostri mobili. E che rimangono anche quando con appositi trattamenti i tarli diventano un brutto ricordo.

I nostri mobili sono rovinati e sembrano assomigliare a una gruviera.

Potremmo portarli da un restauratore, ma la spesa sarebbe ingente. Se si tratta di mobili particolarmente pregiati sarebbe la scelta migliore, ma negli altri casi possiamo rimediare da noi e con una spesa ridotta.

Ecco come chiudere gli antiestetici buchi dei tarli sui mobili con 2 metodi facili ed economici

Il primo metodo si basa su un prodotto molto diffuso nelle nostre case, la colla vinilica. Basterà allungarla con una minima parte di acqua. Una volta fatto ciò, inseriamo il tutto in una siringa priva di ago e poggiandola sui buchi spingiamo il nostro composto all’interno. In questo modo raggiungerà i punti più profondi. Man mano che si asciugherà la colla constatiamone l’altezza, se non ricoperto completamente il buco continuiamo a immetterne.

Il secondo metodo è maggiormente accurato. Non solo chiude i buchi ma li fa sparire nascondendoli. Richiede un acquisto specifico, ma economico, cioè dei bastoncini di cera per il legno. Solitamente si trovano sul mercato a meno di 3 euro.

Compriamone uno della stessa tonalità del nostro legno. Prestiamo attenzione poiché è infiammabile, in più evitiamo il contatto con occhi, naso e bocca. Usiamo dei guanti.

Tagliamo un pezzetto di bastoncino e riscaldiamolo con le mani fino ad ammorbidirlo. Diamogli la forma di uno stecchino sottile. Infiliamo poi questo nel buco spingendolo quanto più possibile e facendolo aderire.

Togliamo la parte di cera che avanza al di sopra, puliamo con una spatola di legno e un tessuto i rimasugli circostanti. Abbiamo finito.

Finalmente possiamo rimediare ai danni dei tarli con le nostre mani e far tornare alla bellezza di un tempo i nostri mobili.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te