Ecco 2 trucchi economici per salvare i gerani in inverno e avere sempre fioriture rigogliose

Quando si tratta di piante non è tanto l’arrivo dell’inverno a metterle in pericolo quanto la cultura dell’usa e getta diffusasi ovunque.

Infatti, in tutti i campi della vita dagli anni ’80 in poi si è assistito al lento insinuarsi dello spettro del consumismo sfrenato.

Non è raro imbattersi in persone che alla fine della stagione estiva decidono di gettare via piante che, in realtà, sarebbero perenni.

Questo per ricomprarle alla fine dell’inverno successivo. Il problema si presenta anche con piante come gerani.

I gerani sono delle classiche piante perenni che si conserveranno molto bene durante l’inverno. Sono capaci di vivere molti anni, se in terra si espanderanno moltissimo.

Nelle regioni fredde, però, andranno protetti dal gelo fino alla primavera. In un precedente articolo si era trattato della Heuchera e del Sedum telephium, piante molto resistenti al gelo.

I gerani, invece, resisteranno fino a temperature prossime allo zero ma sarà preferibile ripararli quando le temperature scenderanno sotto i sei gradi.

Sopravviveranno al freddo e senza protezioni solo se perfettamente asciutti. In caso di gelate, invece, il rischio che si corre è quello di vedere i tessuti ricchi di acqua spaccarsi provocando la morte della pianta.

Il gelo prolungato ucciderà i pelargoni ma basterà una sola notte molto fredda per creare danni non indifferenti.

Ecco 2 trucchi economici per salvare i gerani in inverno e avere sempre fioriture rigogliose

Prima di sistemarli all’interno si consiglia di spostarli sotto ad una tettoia o, comunque, in una zona non colpita dalla pioggia.

I rami dei gerani, inoltre, dovranno essere potati per circa un terzo della lunghezza. Si consiglia di eliminare anche eventuali foglie, fiori secchi o parti malate.

Per proteggere i gerani dal freddo intenso possono essere utilizzati due interessanti metodi. Ecco 2 trucchi economici per salvare i gerani in inverno e avere sempre fioriture rigogliose.

La prima soluzione è una piccola serra da balcone da sistemare in posizione luminosa ma non esposta ai raggi diretti del sole. Tenere sotto controllo l’umidità all’interno della serra, non dovrà mai essere eccessiva.

Nelle giornate molto calde sarebbe preferibile aprire la serra circa un’ora al giorno.

Una seconda soluzione vede l’utilizzo di uno scatolone coibentato.

Prendere uno scatolone e isolare il fondo con vecchi giornali o cartone prima di sistemare i gerani all’interno. In seguito aggiungere argilla espansa e polistirolo per riempire gli spazi tra i vasi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te