Eccezionale pensione a 57 anni con i fondi pensioni e rendimenti al 3,1% 

Non tutti sanno che è possibile accedere alla pensione con 57 anni di età, circa dieci anni prima della pensione di vecchiaia. Inoltre, l’ eccezionale pensione a 57 anni con i fondi pensioni e rendimenti al 3,1% permette di ottenere un guadagno più alto rispetto alla rivalutazione del TFR. Infatti, i fondi pensioni nel 2020 anche con l’impatto pandemico, hanno guadagnato il 3,1 e il 2,9%.

Eccezionale pensione a 57 anni con i fondi pensioni e rendimenti al 3,1%

I fondi pensioni si sono posizionati al di sopra del rendimento del TFR che è rivalutato all’1,2%. Purtroppo, il nostro sistema previdenziale non è ancora pronto ad accettare le innovazioni con un sistema previdenziale complementare.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Si è parlato più volte di integrare le pensioni con fondi di previdenza complementare per garantire la pensione ai giovani. Il rendimento dei fondi di previdenza complementare è significativo e predispone ad una possibile svolta.

Da considerare che sono ancora pochi i giovani e i lavoratori che aderiscono, questo perché non hanno fiducia in tale misura. Eppure, sottoscrivere un fondo pensione in giovane età può essere un valido aiuto alla pensione e una garanzia per una carriera di lavoro discontinua.

Con la riforma pensione crescono le difficoltà e le prospettive di ricevere un assegno adeguato alla pensione. L’idea di una nuova misura calcolata interamente con il sistema contributivo non piace ai lavoratori.

Il calcolo contributivo per i lavoratori che hanno carriere discontinue può comportare una diminuzione dell’assegno fino al 35% rispetto all’ultima busta paga percepita. Per approfondire l’argomento consigliamo di consultare: in arrivo la pensione a 64 anni per tutti con penalizzazione anche per coloro che hanno diritto al sistema misto

Quindi, pensare per tempo ad un fondo pensione integrativo può essere una valida alternativa.

Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA)

Si pensi alla RITA che permette di accedere alla pensione dieci anni prima dell’età pensionabile per i disoccupati di lunga durata (24 mesi). Oppure 5 anni prima in tutti gli altri casi.

Quindi, attualmente è possibile accedere a questa misura con 57 anni di età o 62 anni di età, in quanto l’età pensionabile è di 67 anni.

Per accedere alla Rendita Integrativa Temporanea Anticipata bisogna aver maturato 20 anni di contributi e almeno 5 anni di contributi in un fondo pensione.

Per sapere come aderire a questa misura consigliamo di consultare la nostra guida: come uscire dal  lavoro a 57 anni con un assegno fino alla pensione di vecchiaia senza grossi sacrifici

Consigliati per te