È sorprendente il motivo per cui non si dovrebbero comprare i prodotti che si trovano nei corridoi centrali del supermercato 

Non tutti i consumatori sanno come evitare di farsi influenzare quando scelgono  cosa mettere nel carrello della spesa quotidiana o settimanale. Sia chi va a fare acquisti negli ipermercati sia chi preferisce il minimarket dietro l’angolo deve conoscere alcune utili strategie. Nella maggior parte dei casi le scelte dei consumatori risentono dell’influsso della pubblicità che insiste sulla promozione di specifici prodotti. Non è semplice sottrarsi a simili  condizionamenti e molto spesso si finisce con l’acquistare ciò che compare sugli schermi televisivi con maggiore frequenza. Pur tuttavia stupirà molto e certamente è sorprendente il motivo per cui non si dovrebbero comprare i prodotti che si trovano nei corridoi centrali del supermercato.

Chi è attento al risparmio sa bene che talvolta anche limare piccole spese quotidiane consente di arrivare a fine mese senza affanno. Di recente i nostri consulenti hanno indicato “Quanti soldi servono al mese per mantenere una famiglia di 3 o 4 persone?”. E chi ha più di un figlio ha tutto l’interesse a risparmiare soprattutto sulla spesa alimentare che è una delle voci più consistenti del bilancio familiare. Scopriamo dunque perché mai è sorprendente il motivo per cui non si dovrebbero comprare i prodotti che si trovano nei corridoi centrali del supermercato. Forse non tutti sono consapevoli che la collocazione delle merce in vendita non è mai casuale e segue dei criteri specifici.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

È sorprendente il motivo per cui non si dovrebbero comprare i prodotti che si trovano nei corridoi centrali dei supermercati

Gli esperti di marketing studiano ormai da decenni il comportamento dei consumatori nei supermercati grazie all’utilizzo di strumentazioni di eye-tracking. Essi sono in grado di rilevare dove si sofferma lo sguardo del consumatore e per quanto tempo sosta in un particolare punto. Allo stesso modo si può osservare in quale direzione solitamente si spostano i clienti e in quali zone si fermano più spesso. I risultati delle indagini suggeriscono che i consumatori prediligono i corridoi centrali ed è proprio lì che si trovano alcuni particolari prodotti. Si tratta nello specifico della merce e degli articoli su cui il supermercato ha più ampi margini di profitto e che quindi ha interesse a vendere più degli altri.

I prodotti più difficili da raggiungere si trovano nella zona perimetrale del supermercato e sono proprio quelli su cui i venditori riescono ad ottenere guadagni inferiori. Con ciò non si intende affatto dichiarare che la merce presente sugli scaffali dei corridoi centrali arrechi danno ai consumatori. Più semplicemente preme dimostrare come la maggior parte dei prodotti che portiamo a casa risente dell’influenza di logiche commerciali piuttosto che della consapevolezza del cliente. Si tenga inoltre presente che spesso è proprio l’ampiezza dei corridoi centrali e la facilità di spostarsi col carrello ad attirare i consumatori. D’altronde l’utilizzo degli spazi a disposizione deve rispettare le norme per l’eliminazione delle barriere architettoniche secondo quanto dispone il DPR 503/1996.

Consigliati per te