E se il petrolio si preparasse a tornare in area 60 dollari?

Nelle settimane precedenti abbiamo indicato come possibile massima estensione del rialzo del petrolio area 100 dollari e oltre. Tuttavia, dopo le ultime settimane di contrattazioni e se il petrolio si preparasse a tornare in area 60 dollari?

Qualche giorno fa Morgan Stanley venerdì ha aumentato le sue prospettive per i prezzi del petrolio sulla base di un “triplo deficit” per la merce: basse scorte, bassa capacità di riserva e bassi investimenti. In particolare, il prezzo dell’oro nero è visto a 100 dollari al barile entro il terzo trimestre di quest’anno.

Secondo Morgan Stanley la pressione sui prezzi aumentare a causa dell’aspettativa che le scorte si esauriranno ulteriormente verso la fine del 2022 dopo un 2021 già debole.

Inoltre, la banca ha anche detto che la capacità di fornitura si ridurrà a 2 milioni di barili al giorno a metà del 2022 dagli attuali 3,4 milioni – livelli entrambi molto più bassi dei 6,5 milioni di un anno fa.

Infine, gli investimenti nel settore dovrebbero crollare del 30% verso la fine del 2030 con il decollo di iniziative verdi, come il “Net Zero by 2050” avviato dall’Agenzia Internazionale dell’Energia.

E se il petrolio si preparasse a tornare in area 60 dollari? Le indicazioni dell’analisi grafica

Il petrolio  (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 21 gennaio a quota 85,14 dollari in ribasso dello 0,48% rispetto alla seduta precedente. La settimana si è chiusa con un rialzo dell’1,57% rispetto alla chiusura settimanale precedente.

Time frame giornaliero

La tendenza in corso è rialzista e la settimana appena conclusasi ha visto la conferma dell’ultimo ostacolo sul cammino che porta al raggiungimento del II obiettivo di prezzo in area 87,94 dollari. Questo potrebbe essere un ottimo punto di arrivo del rialzo e di partenza per il ribasso. In quest’ultimo caso le quotazioni potrebbero scendere fino in area 70 dollari.

Ci sono, quindi, elevate probabilità che per un ribasso del petrolio bisognerà attendere prima il raggiungimento di area 88 dollari.

D’altra parte, già in passato questa area di prezzo ha fermato l’ascesa delle quotazioni. Attenzione, quindi, alla formazione di un doppio massimo.

La massima estensione del rialzo, invece, si trova in area 98,85 euro.

petrolio

Time frame settimanale

Il I obiettivo di prezzo della proiezione rialzista in corso si trova in area 86,1 dollari.

Questo livello, soprattutto se combinato ai livelli indicati sul time frame giornaliero, è molto interessante. Potrebbe, infatti, essere un interessante punto di approdo del rialzo e punti di partenza per il ribasso. In questo scenario ribassista il primo punto di approdo si trova in area 64 dollari. Nel caso in cui, poi, si dovesse continuare al ribasso l’obiettivo successivo si trova in area 41 dollari. La massima estensione ribassista si trova in area 20 dollari.

petrolio

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te