Come curare con rimedi naturali e attenuare i sintomi di occhi che lacrimano, prudono e bruciano

Gli occhi sono un bene prezioso e grazie ad essi abbiamo la capacità di vedere tutto ciò che ci circonda. Per questo motivo vanno protetti e curati anche quando presentano fastidi e sintomi leggeri.

A chi non è capitato di avere un leggero fastidio, oppure una continua lacrimazione degli occhi accompagnata da prurito e bruciore?
Questi sintomi, anche se leggeri vanno comunque curati e lo si può fare con dei rimedi naturali molto semplici da applicare.
Oggi andiamo a spiegare  come curare con rimedi naturali e attenuare i sintomi di occhi che lacrimano, prudono e bruciano.
Anche se le lacrime sono molto importanti perché svolgono la funzione di lubrificanti degli occhi, un’eccessiva lacrimazione può creare problemi di affaticamento e dolore. Infatti, questa può essere causata da vari motivi: irritazione o infiammazione della superficie dell’occhio, allergie, congiuntivite, blefarite, dotti lacrimali ostruiti.
Se intervenendo per quattro o cinque giorni con i metodi naturali, che in questo articolo suggeriamo, non notiamo nessun miglioramento, allora sarebbe consigliabile consultare un medico.

Sciacquare frequentemente gli occhi

Se abbiamo occhi che lacrimano perché sono stati esposti alla polvere, ai pollini o a sostanze chimiche, basta semplicemente sciacquarli con una certa frequenza con acqua fresca per eliminare la componente estranea.

Impacchi con acqua calda

Per fronteggiare gli occhi che lacrimano effettuare degli impacchi con acqua calda è tra i rimedi della nonna più conosciuti.
Questo perché, come ben sappiamo il calore dilata i vasi sanguigni, aumenta la circolazione, diminuisce l’irritazione e apporta  sollievo.

Come curare con rimedi naturali e attenuare i sintomi di occhi che lacrimano, prudono e bruciano. L’utilizzo dell’eufrasia

L’eufrasia è una pianta che svolge un’azione benefica e idratante per gli occhi. È utilizzata in particolare per diverse tipologie di infezioni che provocano un’eccessiva lacrimazione.

Come usarla
Versare dell’acqua in un pentolino e un cucchiaino di eufrasia. Fare bollire per una decina di minuti. Dopo che si è raffreddato,  filtrare il composto e usarlo come collirio. Quest’operazione è da ripetere due volte al giorno.

L’acqua di rose

L’acqua di rose ha proprietà antisettiche, in grado di attenuare la lacrimazione agli occhi.

Come fare
Con un contagocce versare direttamente due gocce per occhio.
Ripetere l’operazione due volte al giorno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te