È possibile chiedere un prestito garantito dallo Stato fino al 30 giugno

Esiste un modo per ottenere un prestito garantito dallo Stato? Quanto si può ottenere e come fare? Ecco cosa c’è da sapere sull’argomento e come sfruttare la possibilità del prestito garantito dallo Stato.

Fino a quando si può chiedere il prestito garantito dallo Stato

Lo strumento del prestito garantito è stato istituito con il Decreto Liquidità.
La finalità di questo strumento è quella di aiutare le aziende che hanno dovuto affrontare le conseguenze dell’emergenza da Covid-19. Inizialmente era stata fissata al 31 dicembre 2020 la data ultima per la richiesta del prestito con garanzia statale. Considerato però il perdurare dell’emergenza, è stata prorogata la scadenza di altri sei mesi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Infatti, è possibile chiedere un prestito garantito dallo Stato fino al 30 giugno.
In questo modo il Governo ha voluto dare un’ulteriore opportunità soprattutto a quelle partite IVA che hanno vissuto in modo particolarmente impattante la crisi economica legata alla pandemia.

Chi può richiedere il prestito garantito dallo Stato

Possono fare richiesta del prestito con garanzia statale tutte le piccole e medie imprese, ma anche i
professionisti, che hanno subito danni dalla crisi da Covid-19.
La garanzia offerta dallo Stato è pari al 100% per tutti i prestiti al di sotto dei 30mila euro mentre è pari al 90% per i prestiti di importo superiore. Anche in quest’ultimo caso, però, la garanzia può diventare totale se si ricorre ad un intervento aggiuntivo di un Confidi.

Il tetto massimo di prestito richiedibile è invece di 5 milioni di euro.

Ci sono delle novità rispetto al passato

La proroga delle domande fino al 30 giugno non è l’unica novità che riguarda i prestiti con garanzia dello Stato. Infatti, sono previste alcune importanti cambiamenti che hanno lo scopo di rendere la procedura di richiesta più semplice e più favorevole.

Fra queste novità rientra sicuramente l’allungamento della durata massima del prestito che passa da 10 a 15 anni. Un’altra novità riguarda la modifica del tasso di interesse massimo che viene applicato al finanziamento. Infine, viene estesa la platea delle attività per le quali è possibile chiedere un prestito garantito dallo Stato fino al 30 giugno.

Consigliati per te