Dove conviene conservare gli scontrini per avere in cambio buoni shopping

Un focus per capire dove conviene conservare gli scontrini per avere in cambio buoni shopping. Tempi difficili per tutti e le amministrazioni locali più attive e lungimiranti si attivano. Una gara d’inventiva per venire incontro alle tasche sempre più martoriate dei cittadini e per rilanciare il commercio. E così, dopo l’operazione lanciata e tutt’ora in essere nella regione Emilia Romagna, di cui al nostro precedente approfondimento, ora ci occupiamo di un’altra realtà locale italiana. Vediamo quindi dove conviene conservare gli scontrini per avere in cambio buoni shopping.

L’operazione

L’iniziativa, nel caso di specie, si caratterizza nei seguenti termini. I consumatori sono tenuti a conservare gli scontrini per gli acquisti effettuati. Rientrano nella rosa delle spese, anche le semplici consumazioni fatte al bar. E’ questa, infatti, la precondizione per accedere alla successiva erogazione dei buoni shopping. Per cui, una volta che si sarà provveduto alla raccolta degli scontrini, basterà imbustare il tutto e farlo pervenire all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) interessato.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Dove conviene conservare gli scontrini per avere in cambio buoni shopping: promotori e area geografica d’interesse    

Questa iniziativa non è altro che la riproposizione, in chiave estiva, di una precedente operazione. La precedente operazione si è tenuta in occasione delle festività natalizie, nel Comune di Ascoli Piceno. Ed è infatti proprio in questa specifica area geografica che gli scontrini, emessi da circa 60 esercizi commerciali, non sono carta straccia. Anzi, si tratta di scontrini che possono tramutarsi in buoni shopping di valore economico interessante. 

L’operazione rientra nel più amplio progetto, denominato “Viviamo il Centro”. Il progetto è ideato e sponsorizzato dal Comune di Ascoli e dall’associazione dei commercianti ascolani WAP (Viva Ascoli Piceno).  Un’associazione che si sta rendendo particolarmente attiva anche sui social e alla cui pagina si rimanda, per reperire tutti gli aggiornamenti del caso. Importante fare affidamento anche sull’hashtag #ScontrinatoriFolli. 

Termini di scadenza

Chi fosse interessato a partecipare all’estrazione dei vari buoni shopping, è bene però che tenga a mente quali sono i limiti temporali dell’operazione. Gli scontrini utili sono infatti solo quelli emessi tra il 14 luglio e il 6 settembre 2020. Inoltre è stato specificato che gli scontrini emessi dagli esercizi commerciali che hanno sponsorizzato l’iniziativa, avranno un valore superiore.

Occhio dunque a quando e dove acquistare nella regione Marche. Peraltro, c’è ancora tutto il tempo per attivarsi ed aggiudicarsi il titolo di “scontrinatore folle”. Perchè è questo l’epiteto attribuito a chi sarà particolarmente prodigo di acquisti, utili alla vincita.

I buoni shopping in palio

Stando a quanto reso noto dalle comunicazioni ufficiali relative all’operazione, saranno oltre 50 gli “scontrinatori folli” che si aggiudicheranno i buoni spesa. Il tutto sarà fatto in totale trasparenza e a regola d’arte, alla presenza di un notaio. I buoni shopping di prossima erogazione potranno quindi essere utilizzati nei negozi del centro storico ascolano aderenti al progetto “Viviamo il Centro”.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.