Dove andare in vacanza da soli in Italia e quando partire

Qualche anno fa forse era un’anomalia. Oggi viaggiare da soli, per qualcuno, è una scelta. Molti confermano che consenta di godere di più dei luoghi che si vanno a visitare, ma non solo.

Per altri, invece, è quasi un obbligo. Tra ferie che non coincidono con quelle degli amici, gusti diversi da quelli della comitiva o altre contingenze.

Indipendentemente dal motivo per cui ci tocca partire da soli, vale però la pena sfruttare l’occasione. Soprattutto in Italia, un Paese che riserva diverse soluzioni.

Ma come si dovrebbe scegliere una vacanza da soli?

Dove andare in vacanza da soli in Italia e quando partire

La prima cosa su cui focalizzarsi è cosa si cerca, quando si parte e quanto tempo si ha a disposizione. Partire da soli, ad esempio, è un’occasione proficua per andare a rivedere località che magari sono state visitate con un gruppo di persone e si è finiti per vederle con superficialità.

Lo si potrebbe chiamare “effetto gita scolastica”. Quando si è in tanti, si pensa più a come divertirsi che ad apprezzare la bellezza o l’unicità di un luogo.

Qualora, ad esempio, si abbia un weekend a disposizione, la soluzione giusta può essere visitare una città d’arte. Un paio di giorni a Roma o Firenze, giusto per citarne due, possono rappresentare l’occasione di godere di due città che il Mondo invidia all’Italia.

Arte, architettura, storia caratterizzano tante città italiane e possono essere una compagnia adeguata per chi vuole riempire le giornate della propria vacanza in solitaria. Non è difficile capire che sarebbe meglio evitare i periodi di grande freddo o afa.

Al mare o in montagna da soli, vale sempre la pena

Qualora, invece, si abbia a disposizione una settimana si può ragionare diversamente. Qualora l’intento principale sia rilassarsi, si possono valutare soluzioni differenti. Trascorrere le giornate in riva al mare, magari in località turistiche al di fuori di luglio ed agosto, può essere una soluzione adatta. L’ideale sarebbe puntare su realtà che propongono eventi, manifestazioni, rassegne e concerti.

Se ci si chiede dove andare in vacanza da soli in Italia, non si può non citare la montagna. Alpi e Appennini sono luoghi da scoprire, con tanti itinerari ed escursioni guidate che non faranno annoiare chi parte da solo. L’occasione è anche quella di riscoprire se stessi, andando a rafforzare il proprio rapporto con la natura. Orizzonte consigliabile, soprattutto se si vive in città.

Andare in vacanza in Italia, c’è una soluzione per ogni esigenza

Chi comunque volesse partire solo per due giorni potrebbe, ad esempio, considerare l’ipotesi di una piccola vacanza in Calabria. Sarà l’occasione di ammirare fantastici borghi, bei paesaggi e anche testimonianze artistiche degne di nota.

Andarci in mesi non estivi, tra l’altro, fa sì che si possano vivere le giornate con maggiore relax, considerata la minore presenza di turisti.

Queste occasioni sono anche proficue per fare nuove conoscenze. Tuttavia, non bisogna dimenticare che negli ultimi anni sono proliferate organizzazioni di viaggi a tema. Tra queste ci sono anche quelle per persone che vanno in vacanza da sole.

Lettura consigliata

Tra i castelli da visitare vicino Milano, questo incanta

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te