Diremo addio a pellicola trasparente e carta stagnola quando proveremo a conservare il cibo in frigorifero con questa incredibile ed economica soluzione ecologica

La conservazione dei cibi è uno dei problemi più classici di ogni buona casalinga che si rispetti. Questo sin dai tempi antichi, anche se, chiaramente, oggi è molto più semplice, grazie alla tecnologia, far fronte a questo problema. Sappiamo tutti come la pellicola trasparante e la carta stagnola siano oggetti che tutti o quasi abbiamo nelle nostre cucine. Non solo, poi ci sono i classici sacchetti di carta per la frutta, la carta oleosa per prosciutti e formaggi, fino ad arrivare ai contenitori sottovuoto.

Tutti utili per conservare più a lungo possibile i cibi ed evitarne quindi il deperimento. Al contempo, però, sappiamo che tutti questi prodotti non sono propriamente ecosostenibili. Spesso, al termine del loro utilizzo, vanno a incrementare la parte secca dei nostri rifiuti. Pochissimi di loro sono di facile smaltimento, quindi, occorrerebbe cercare un metodo diverso. In tempi in cui si è molto sensibili alle problematiche ambientali, è giunto il momento di descrivere un prodotto davvero innovativo.

Diremo addio a pellicola trasparente e carta stagnola quando proveremo a conservare il cibo in frigorifero con questa incredibile ed economica soluzione ecologica

Il suo nome non è proprio semplicissimo da memorizzare. Si chiama infatti, beeswax trap, che si può tranquillamente abbreviare in beewrap. Cosa significa questo termine? Bees significa api. Wax vuol dire cera, trap si traduce come trappola. Quindi, letteralmente, una trappola di cera d’api. Eh sì, perché il beewrap non è altro che un panno in cotone con cera d’api, che sfrutta le caratteristiche di questo prodotto per conservare gli alimenti.

Caratteristiche del panno

Esso può essere il sostituto naturale di pellicola e stagnola, perché è un antibatterico. In più, può essere adoperato diverse volte, perché, al termine del suo utilizzo, può essere lavato in acqua fredda con sapone neutro e usato nuovamente. Basta semplicemente lasciarlo asciugare all’aria. Questo procedimento può essere ripetuto più e più volte. Si stima che la vita media del beewrap sia superiore ai sei mesi. Tuttavia, al termine, potremo evitare di sostituirlo se lo ricaricheremo. Esattamente così, basta passarlo nella comunissima cera d’api che andrà a rinvigorire le sue fibre, in modo da poterlo utilizzare nuovamente come fosse nuovo. Questo materiale, dunque, oltre a non essere inquinante, può fare risparmiare moltissimo tutte le casalinghe.

Si possono trovare facilmente in commercio e di differenti fantasie. In più, grazie alla loro capacità modellante, con il calore delle mani, possono essere usati anche come tappi per i barattoli di vetro. Quindi, diremo addio a pellicola trasparente e carta stagnola quando proveremo a conservare il cibo in frigorifero con questa incredibile ed economica soluzione ecologica. Un materiale che sarebbe importante entrasse nelle nostre case, per ridurre al massimo l’inquinamento prodotto e per un risparmio notevole sul lungo termine.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te