Dimagrire glutei e cosce con i donkey kick e non con la camminata

Ci sono diversi esercizi attraverso cui potremmo migliorare alcune zone del fisico particolarmente delicate. Sicuramente correre permetterebbe di bruciare tanti grassi e farlo due o tre volte a settimana potrebbe essere produttivo per questo tipo di risultato. Ma le motivazioni che possono rendere difficile quest’attività sono tante. Problemi alle giunture, poco allenamento alle spalle, problemi cardiocircolatori. I medici suggeriscono, soprattutto raggiunta una certa età, di scegliere il nuoto, oppure di dedicarsi alle camminate per ritrovare la forma fisica. Questi tipi di movimento farebbero bruciare tante calorie e non sarebbero traumatiche. Anche gli esercizi sul posto, però, potrebbero darci grandi soddisfazioni ed evitarci sia la piscina che la camminata, se vogliamo dimagrire glutei e cosce con il poco tempo libero a disposizione.

Benefici per cuore e polmoni

La camminata fatta almeno 3 volte a settimana porterebbe tanti benefici al fisico. Manterrebbe attiva la circolazione, aumenterebbe la capacità respiratoria, aiuterebbe il metabolismo a rimanere allenato. Camminando 45 minuti al giorno potremmo ottenere protezione per l’organismo dopo poche settimane. Soprattutto dopo i 50 anni basarsi sulla continuità, invece che sull’intensità, diventerebbe importante per mantenersi in forma senza rischiare infortuni. Camminare, da questo punto di vista, sarebbe sempre molto utile. Potremmo farlo prima di andare al lavoro, oppure prima di colazione, durante la pausa pranzo, oppure dopo il lavoro. I momenti buoni nella giornata sono tanti.

Dimagrire glutei e cosce con i donkey kick e non con la camminata

Se siamo impegnati e non abbiamo tempo di andare in piscina o di fare le camminate, ma teniamo al dimagrimento di glutei e cosce, c’è un esercizio che può essere importante fare tutti i giorni.

Si tratta del donkey kick, ossia i calci all’indietro che si danno partendo da una posizione quadrupedica ottenuta poggiando mani e ginocchia a terra. Il movimento che dobbiamo fare è quello di estendere la gamba all’indietro mantenendo il ginocchio piegato a 90 gradi. È necessario tenere l’addome attivo per non sforzare le anche e i muscoli lombari, un movimento sbagliato a lungo andare potrebbe creare problemi. L’esercizio snellisce i glutei ed è utile per muscoli posteriori, anche e ginocchia. Si tratta quindi di un esercizio multiarticolare la cui difficoltà può essere aumentata attraverso l’utilizzo di un elastico.

Altri esercizi non intensi da fare in casa

Possiamo svolgere questo esercizio da solo o insieme ad altri esercizi. Stabiliamo quante serie e quante ripetizioni fare in base al tempo che abbiamo a disposizione. Se abbiamo almeno 20 o 30 minuti in ufficio o a casa e vogliamo lavorare su glutei e cosce, possiamo affiancare quest’esercizio agli affondi e allo squat.

Questi 3 esercizi sono quelli classici che tutte le palestre fanno fare per lavorare su glutei e cosce senza ricorrere ai macchinari. Se abbiamo intenzione di lavorare seriamente possiamo creare un circuito apposito e con un po’ di costanza ottenere subito dei miglioramenti. 7 giorni potrebbero essere utili per cominciare a sentirsi più sodi. Certo, non aspettiamoci miracoli, questi esercizi sono ottimi, ma è necessario del tempo per arrivare ad avere un fisico allenato. Gli esercizi sul posto rappresentano sempre comunque un ottimo inizio.

Lettura consigliata

Glutei esplosivi in poco tempo con 3 esercizi da fare in casa

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te