Da oggi sarà facilissimo pulire il silicone annerito con alcuni semplici rimedi casalinghi e ridurre i rischi della muffa

Per chiudere una fessura o per risolvere problemi di spifferi o umidità, il silicone è da sempre la scelta ideale. Tuttavia, con il passare del tempo, spesso insorgono delle macchie nere che lo rendono antiestetico e che possono causare seri problemi di muffa.
Da oggi sarà facilissimo pulire il silicone annerito con alcuni semplici rimedi casalinghi e ridurre i rischi della muffa con la lettura di questo articolo.

Come prevenire la formazione di muffa nel silicone

Quando compaiono le macchie nere e il silicone annerisce la causa principale è la muffa. A causa degli sbalzi di temperatura o per via dell’umidità il silicone usato per tappare spifferi e per combattere l’umidità muffisce.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Prima di scoprire la procedura più efficace per risolvere il problema è bene conoscere alcuni accorgimenti per prevenire in futuro lo stesso problema.
Per ridurre il tasso di umidità nelle stanze dove viene utilizzato il silicone bisogna, innanzitutto, farle ventilare. Aprendo le finestre e le stanze si potrà evitare l’insorgere della muffa. Inoltre, è bene fare attenzione all’acqua: nel caso in cui vi siano perdite nella stanza o si tratti del bagno è sempre bene asciugare.
Scegliere un altro luogo dove far asciugare panni o asciugamani: in questo modo si ridurrà notevolmente l’umidità della stanza. Un ottimo alleato contro l’umidità è il deumidificatore. Valutare questo acquisto potrà apportare numerosi benefici in casa e nelle singole stanze.

I 2 trucchi della nonna

Dopo aver indossato i guanti, una mascherina e degli occhiali protettivi si può procedere alla pulizia del silicone annerito. Arieggiare la stanza durante e dopo la pulizia si rivelerà un accorgimento molto utile.
Il primo trucchetto della nonna riguarda l’aceto. Si tratta di riempire uno spruzzino con dell’aceto bianco e spruzzarlo sulla parte del silicone da trattare. Dopo averlo lasciato in posa per almeno due ore si potrà procedere al risciacquo. In alternativa si potrebbe anche utilizzare un composto di aceto e bicarbonato. Una volta applicato si dovrà aspettare che asciughi e si dovrà, poi, pulire con uno spazzolino ed un panno umido.
Per scoprire quale rimedio farà al caso del proprio silicone sarà utile provarlo su un punto prima di applicarlo su tutoli silicone.
Ecco spiegato perché da oggi sarà facilissimo pulire il silicone annerito con alcuni semplici rimedi casalinghi e ridurre i rischi della muffa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te