Cumulo contributivo è un grosso vantaggio ma non per tutti

Il cumulo contributivo permette di far confluire i contributi versati nell’arco della vita lavorativa in un’unica cassa previdenziale. Con il cumulo è possibile arrivare al requisito richiesto per l’accesso a varie forme pensionistiche, ad esempio la pensione di vecchiaia. In effetti, il cumulo contributivo è un grosso vantaggio ma non per tutti, ci sono delle pensioni escluse dal beneficio. Si tratta della pensione Opzione Donna, della nona salvaguardia e, in parte, della Quota 100.

Cumulo contributivo è un grosso vantaggio ma non per tutti

L’Opzione Donna permette l’accesso alla pensione con 58 anni di età se lavoratrici dipendenti, e 59 anni di età se lavoratrici autonome. Inoltre, è richiesto un requisito contributivo di 35 anni (1820 settimane). Questa misura è stata introdotta in via sperimentale fino al 31 dicembre 2015, ma poi è prorogata annualmente nella Legge di Bilancio. Attualmente è in vigore fino al 31 dicembre 2021. Possono fare domanda solo le lavoratrici (dipendenti e autonome) che hanno perfezionato i requisiti entro il 31 dicembre 2020.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Nell’Opzione Donna non è possibile, per la maturazione del requisito contributivo, utilizzare la contribuzione in cumulo, ma solo la contribuzione utile.

Divieto di cumulo contributivo anche nella Quota 100, ma solo in parte

La pensione Quota 100, introdotta in via sperimentale dal Decreto Legge n. 4/2019, permette l’accesso con 62 anni di età e 38 anni di contributi. La sperimentazione di questa forma pensionistica termina il 31 dicembre 2021.

I contributi validi per il raggiungimento del requisito contributivo richiesto sono tutti quelli versati:

a) nell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO);

b) nelle gestioni INPS lavoratori autonomi;

c) nella Gestione Separata INPS;

d) nei fondi sostitutivi (Fondo Elettrici, Trasporti, Dazieri, Volo, Telefonici, ecc.);

e) nei fondi esclusivi (ex Poste, INPDAP, ex Ferrovie);

f) nell’ENPALS.

Non è possibile utilizzare il cumulo contributivo gratuito per la contribuzione versata nelle Casse professionali: cassa Geometri, ENPAM, INARCASSA, eccetera.

Divieto anche per la nona salvaguardia

Il divieto di cumulo subentra anche per la nona salvaguardia introdotta dalla Legge di Bilancio 2021. Analogamente all’Opzione Donna, anche la nona salvaguardia, come le precedenti salvaguardie, non permette l’accesso al cumulo gratuito.

Consigliati per te