Cosa succede se ti capita di prendere la Tachipirina senza avere la febbre

Cosa succede se ti capita di prendere la Tachipirina senza avere la febbre? A base di paracetamolo la Tachipirina senza avere la febbre si può prendere. Vale in linea generale dopo aver consultato sempre il medico. E questo perché la Tachipirina è nota per lenire i sintomi della febbre nei bambini e negli adulti.

Tachipirina senza avere la febbre? Si può fare, ecco come e quando

Ma in realtà la Tachipirina rientra tra i cosiddetti farmaci analgesici. E quindi è indicata pure in caso di mal di testa, mal di schiena e mal di denti. E lo stesso dicasi pure in caso di altre situazioni e condizioni di malessere. Tra queste i crampi mestruali ed i dolori articolari.

Se prendi la Tachipirina stai però sempre attento al dosaggio

Cosa succede se ti capita di prendere la Tachipirina senza avere la febbre? Non succede nulla. Ovverosia non ci sono rischi di effetti collaterali se il dosaggio è adeguato e moderato. Sulla Tachipirina senza avere la febbre c’è tra l’altro da dire che è virtuosa rispetto ad altri analgesici. La Tachipirina è infatti nota per l’assenza di controindicazioni per chi ha problemi cardiaci. E lo stesso dicasi per chi soffre di problemi di stomaco.

Seguendo la prescrizione medica, inoltre, la Tachipirina al bisogno si può prendere pure più volte al giorno. Ed anche quando non si ha la febbre. Ma nello stesso tempo l’obiettivo è quello del sollievo dal dolore.

La Tachipirina può essere infatti presa pure ad intervalli pari ad almeno 4 ore. Come antidolorifico è bene sapere che la Tachipirina non annulla le cause del dolore. Si tratta infatti di un farmaco avente la funzione antipiretica. Ma non quella antinfiammatoria.

Se il dolore persiste allora è bene contattare il medico. Così come la Tachipirina per combattere i sintomi della febbre va presa sempre così come consiglia il dottore. In genere solo se, nell’adulto o nel bambino, la temperatura supera i 38,5°C.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te