Cosa dovranno fare gli utenti Ho Mobile per il furto di dati verificatosi il 28 dicembre scorso?

Ha disseminato il panico tra gli utenti, la notizia da parte di Ho Mobile, che è un operatore mobile di Vodafone, di essere stato vittima di un’operazione di hackeraggio da parte di ignoti. Da qui, la conferma che si è verificata una fuga di informazioni e, dunque, un furto di dati a danno degli utenti. Ma di quali dati si tratterebbe?

Si è appurato che i dati illegalmente sottratti riguardino solo una parte degli utenti e siano solo dati anagrafici. I dati sono: nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale, email, data e luogo di nascita, nazionalità e indirizzo e tecnici della SIM. Tuttavia, si obietta, c’è poco da stare tranquilli, in quanto proprio i suddetti dati sono sufficienti per compiere, a tutto campo, operazioni di phishing. E tutte quelle truffe e sottrazioni di danaro, realizzate attraverso il furto di identità!

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

Non sono stati sottratti, invece, dati relativi al traffico come informazioni su telefonate, sms, né dati bancari ma, come indicato, la situazione è ugualmente allarmante. È stato, inoltre, precisato che la sottrazione riguarderebbe un numero non ancora individuato di clienti. Relativamente ai su indicati dati anagrafici e tecnici, ossia relativi alle SIM acquistate. Quindi, si ci chiede: “cosa dovranno fare gli utenti  Ho mobile per il furto di dati verificatisi il 28 dicembre scorso?”.

Cosa dovranno fare gli utenti Ho Mobile

A fronte di questa bufera che ha colpito l’operatore mobile di Vodafone, le Autorità postali e quelle competenti del settore, hanno avviato indagini per individuare i responsabili del furto. Senonché, per il momento, l’operatore sta provvedendo a contattare solo i clienti per i quali sia stata riscontrata la sottrazione di informazioni. Tuttavia, in via precauzionale, è stata diffusa, dalla compagnia telefonica, una nota nella quale si comunica che, in ogni caso, chiunque potrà richiedere la sostituzione gratuita della SIM del proprio smartphone, presso i punti vendita Ho Mobile.

Per facilitare detta pratica, l’operatore ha lanciato un servizio on line dove potranno essere formulate tutte le domande relative alla questione. Più specificamente, ha introdotto una serie di faq, delle domande più frequenti, per spiegare, appunto, agli utenti, cosa fare. In tal modo, si è cercato di dare una risposta alla domanda: “cosa dovranno fare gli utenti Ho mobile per il furto di dati verificatisi il 28 dicembre scorso?”.

Senonché, in relazione alla procedura di sostituzione della SIM, basta recarsi presso un punto vendita autorizzato, ove ottenere il cambio della SIM gratuitamente. A tal uopo, occorre portare con sè la SIM da sostituire e un documento di identità valido. Tuttavia, si chiarisce che la procedura non potrà essere fatta per via telematica, poiché per la sostituzione, è necessario il riconoscimento fisico del cliente.

Inoltre, la compagnia ha informato di aver attivato ulteriori livelli di sicurezza per prevenire nuove minacce al sistema di sicurezza dati. Pertanto, ulteriori azioni a protezione dei dati sono in corso di implementazione e verranno comunicate, di volta in volta, ai clienti.

 

Consigliati per te