Cosa cambia per le pensioni con la Legge Fornero e di quanto sarà la penalizzazione

Il 2022 si presenta come un anno di cambiamenti, allo studio la nuova riforma pensioni e fiscale. La riforma pensioni è quella che preoccupa di più i lavoratori anche perché si parla di insistere con la Legge Fornero. Ma cosa cambia per le pensioni con la Legge Fornero e di quanto sarà la penalizzazione? La riforma Monti-Fornero del 2011 nasce da un Governo tecnico, e la possibilità che la storia si ripeti non è da escludere.

Inoltre, bisogna considerare che l’Unione Europea ha precisato che l’Italia deve seguire la strada delineata dalla Legge Fornero .

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Cosa cambia per le pensioni con la Legge Fornero e di quanto sarà la penalizzazione

In effetti, non cambierebbe molto rispetto a quello che oggi è il sistema previdenziale. La misura non conforme alla riforma Fornero è la Quota 100, che prevede un’età anagrafica di 62 anni e 38 anni di contributi.

La Quota 100 è in vigore in via sperimentale e termina il 31 dicembre 2021.

Quindi, il primo ostacolo va via. Ma resta uno scalone di cinque anni da risolvere. Lo scalone riguarda il passaggio da 62 anni di età a 67 anni (età pensionabile).

La  Legge Fornero non è mai andata via

Va precisato che la riforma Fornero è in vigore attualmente. In effetti bisogna capire come il nuovo Governo tecnico di Draghi continuerà sulla linea della Legge Fornero. Questo comporterebbe l’annullamento di monte misure pensionistiche che sono prorogate annualmente.

Inoltre, potrebbe continuare con l’adeguamento all’aspettativa di vita, bloccato dal Decreto Legge n. 4/2019 per alcune misure pensionistiche. Ad esempio, la pensione anticipata con i requisiti bloccati fino al 2026.

In riferimento alla penalizzazione, la riforma Fornero ha inserito nel sistema previdenziale il metodo contributivo. Questo sistema risulta penalizzante per molti lavoratori, in particolare per quelli che hanno una vita lavorativa discontinua.

Inoltre, se il percorso della riforma pensioni nel 2022 prevede la strada della Fornero, sicuramente ci saranno dei cambiamenti anche sul calcolo dell’assegno. Quindi, nuove penalizzazioni in arrivo.

Sicuramente l’obiettivo della nuova riforma sarà quello di creare misure di flessibilità in uscita e maggiori tutele per i lavoratori. Si prevede anche la possibilità di istituire dei Fondi pensioni per tutelare i giovani con un futuro incerto.

Consigliati per te