Conto corrente ecco cosa succede quando muore l’unico titolare. Si chiude automaticamente?

La Redazione di ProiezionidiBorsa più volte ha affrontato la problematica di cosa possa accadere al conto corrente cointestato, a seguito della morte del titolare. Ebbene, quest’oggi, risponde al quesito, in merito al conto corrente, cosa succede quando muore il titolare? In particolare, ci si domanda, qualora l’unico titolare del conto muoia, il conto sarà chiuso automaticamente?

La questione esaminata dal Collegio di Coordinamento dell’ABF, è se l’apertura della successione comporti la chiusura automatica del conto, o la successione degli eredi nel rapporto. La questione non è di poco conto, in quanto potrebbero derivare delle conseguenze importanti inerenti alla legittimità o meno di determinati comportamenti.

Si pensi all’ipotesi in cui muoia l’unico correntista, e la banca, non essendone a conoscenza, continui a pagare rate riguardanti un finanziamento dello stesso. In tal modo, gli eredi che interverranno successivamente, troveranno il conto dimezzato o prosciugato, per via dei pagamenti fatti post mortem.

Pertanto, analizzando il conto corrente ecco cosa succede quando muore l’unico titolare.

Conto corrente ecco cosa succede quando muore l’unico titolare. Si chiude automaticamente?

L’ABF è intervenuto sul punto, sostenendo che il conto corrente non si estingue automaticamente per effetto della morte del correntista. Occorrerà comunque una manifestazione degli eredi in tal senso, i quali succederanno nei rapporti del de cuius. La banca sarà sempre e comunque tenuta ad avere un comportamento improntato sulla buona fede e correttezza nei confronti degli eredi.

La banca, pertanto, nel momento in cui viene a sapere del decesso del titolare, deve osservare comportamenti ispirati alla prudenza e alla buona amministrazione. Ciò al fine di mantenere integre le ragioni degli eventuali eredi. Dovrà fornire al successore tutte le informazioni indicanti lo stato del conto corrente.

Il successore, così come previsto dal TUB ha diritto ad ottenere copia della documentazione inerente alle operazioni eseguite negli ultimi 10 anni. Così come, su di lui, grava l’onere di comunicare, immediatamente, alla banca, la morte del de cuius titolare del conto. Pertanto, il conto corrente non si estinguerà automaticamente, ma si estinguono automaticamente tutti i poteri di firma che il titolare aveva concesso a terzi.

Approfondimento

Attenzione a non compiere questo errore quando si effettua un bonifico tra parenti 

Consigliati per te