Contiene più ferro e potassio della carne di vitello questo goloso frutto tropicale ricco di nutrienti e sali minerali

Per il benessere generale del nostro organismo è fondamentatale assumere cibi nutrienti che contengano più vitamine e sali minerali possibili. Soprattutto nel periodo di estremo caldo, che a breve arriverà, a causa della sudorazione, dovremmo recuperare la perdita di acqua e sali minerali.

Grazie a un’alimentazione sana è possibile rifocillarci nella maniera adeguata, per non avere poi ripercussioni in termini di salute ed affrontare al meglio la giornata. Tra le varie sostanze importanti, il ferro svolge un ruolo determinante per diversi motivi. Primo tra tutti serve per produrre l’emoglobina, utile per trasportare l’ossigeno nel resto del corpo, e la mioglobina, importante per le fibre muscolari.

Il fabbisogno giornaliero consigliato si aggira tra i 10 e 12 milligrammi, valore che potrebbe variare in base allo stile di vita, età o eventuali patologie. Solo attraverso delle analisi del sangue è possibile capire se abbiamo una carenza dai livelli di ferritina e ferro.

Contiene più ferro e potassio della carne di vitello questo goloso frutto tropicale ricco di nutrienti e sali minerali

Attraverso l’assunzione di alcuni cibi, sia di origine vegetale che animale, è possibile fare scorta di questo minerale. Spesso, soprattutto per quanto riguarda alcuni alimenti vegetali, per assorbire più ferro, potrebbe essere una buona soluzione abbinare altri cibi ricchi di vitamina C.

Siamo abituati a fare il pieno di questo minerale mangiando una fettina di carne di vitello, alla piastra o in padella, credendo che sia l’unica alternativa valida. Questa carne effettivamente, oltre ad essere fonte di proteine, contiene circa 0,83 gr di ferro in 100 grammi di prodotto. Tuttavia, è ricca anche di potassio, fosforo, magnesio, vitamina B12 e folati. Eppure, esistono svariate pietanze che posseggono elevate quantità di minerali, come anche dei frutti squisiti e golosi.

Oltre la frutta secca, ribes, mirtilli, contiene più ferro e potassio della carne di vitello, il cocco, il frutto della famosa pianta tropicale.

La noce di cocco

L’acqua di cocco è famosa per le sue proprietà rinfrescanti e dissetanti e sarebbe un alleato contro l’invecchiamento. Anche l’olio è largamente utilizzato nella cosmesi, grazie alle sue qualità emollienti. La sua polpa, poi, sembrerebbe avere quantità di ferro non indifferenti, circa 2,43 mg per 100 gr e di potassio 356 gr ogni 100 gr. Sarebbe, poi, ricchissima di manganese, fosforo e acido laurico, sostanza che favorirebbe l’aumento del colesterolo “buono”. Inoltre, sembrerebbe essere un alimento che favorirebbe un buon funzionamento del metabolismo e dei processi digestivi.

Il cocco è ottimo da mangiare al naturale, anche se sarebbe meglio non esagerare nelle quantità, visto il suo apporto calorico. Potremmo utilizzarlo anche per arricchire le nostre insalate estive fresche o arricchire un risotto originale.

Approfondimento

Avrebbe più ferro della carne rossa e regolerebbe la pressione sanguigna questo gustoso pesce ipocalorico fonte di proteine e zinco

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te