Con le due cognate che si mettono di traverso, sarebbe sempre più precaria la presenza di Charlene di Monaco in casa Grimaldi

charlene

Da che sembrava si trattasse di capricci, la bella Charlene sta finendo per essere la Cenerentola di casa. Per lei e il marito Alberto ci dovrebbe essere aria di festa perché sono all’undicesimo anniversario di nozze. Ma a volte capita che proprio le festività riaccendano ferite, perché a ben ricordare il matrimonio tra i due è scandito dalle lacrime di lei. Al punto che da allora le viene additato l’appellativo di «Principessa triste».

Le lacrime di undici anni fa pare siano dovute alla scoperta di qualche malefatta da parte del promesso sposo. Che tutto pare tranne che un latin lover. Eppure avrebbe concepito qualche figlio durante la relazione con altre donne. E Charlene sa. Anzi già sapeva. Al punto che sul ciglio del fatidico «sì» avrebbe avuto forti perplessità. E tante lacrime.

Carolina e Stephanie

Il seguito è un romanzo ricco di colpi di scena, soprattutto con le due cognate che si mettono di traverso. Con un lui che, ci perdoni, nonostante non goda di grande appeal, pare si conceda diverse scappatelle extraconiugali. Lei, sempre sotto il tiro di fotografi e giornalisti per quell’aria pesante che si respirerebbe in casa Grimaldi. Addirittura, Charlene lo scorso anno si concede una fuga in solitaria nel suo Sud Africa. Un viaggio lungo, che dura più del necessario per l’insorgenza di un’infezione. Ma c’è di più e si verifica quando le due cognate si mettono di traverso.

Carolina e Stephanie non sopporterebbero molto la triste Charlene e spesso presenziano eventi pubblici ufficiali per sostituire la sua rumorosa assenza. Lei intanto sarebbe sfinita da tale manifesta intolleranza. Al punto che, ancora una volta, vorrebbe lasciare Palazzo Grimaldi e in questo caso sarebbe tutta colpa delle due cognatine. Cui ovviamente si aggiunge sempre la vivacità di Alberto in tema di relazioni extraconiugali.

Con le due cognate che si mettono di traverso, sarebbe sempre più precaria la presenza di Charlene di Monaco in casa Grimaldi

Eppure Alberto di Monaco pare abbia concordato con la moglie un patto di sangue a suon di quattrini. 12 milioni di euro l’anno per averla accanto nelle occasioni ufficiali e non divorziare. Insomma, un modo (opinabile) per salvare la faccia e preservare in qualche modo i due gemellini Gabrielle e Jaques, eredi al trono. Se tutte queste notiziole ufficiose fossero vere, povera Charlene! Davvero diventa comprensibile la sua voglia di scappare. E farlo in modo definitivo.

Lettura consigliata

La principessa Charlene torna a Monaco ma con Alberto è aria di crisi e spunta la parola «divorzio»

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te