Con cartelle esattoriali rottamazione ter rate 2021 si va a scadenza

Per le rate del 2021 che sono scadute, e che sono riconducibili alla rottamazione-ter ed al saldo e stralcio, c’è ancora tempo per mettersi in regola. E questo grazie ai giorni di tolleranza. Ma ormai mancano davvero poche ore. In quanto la data ultima è quella di lunedì prossimo, 8 agosto del 2022.

Solo entro questa data, infatti, i contribuenti interessati potranno non solo pagare, ma anche continuare a beneficiare dei vantaggi che, per le cartelle esattoriali, sono previsti dalla definizione agevolata. Come da prassi, infatti, ogni versamento tardivo, e quindi dopo l’8 agosto del 2022, o parziale e quindi per un importo sufficiente, sarà considerato dal Fisco a titolo di acconto sulle somme dovute. Ma la decadenza dal beneficio sarà automatica.

Con cartelle esattoriali rottamazione ter rate 2021 si va a scadenza

Nel dettaglio, entro l’8/8/2022 occorre versare gli importi dovuti per le rate originariamente scadute nel mese di marzo e nel mese di luglio del 2021 per il saldo e stralcio. E le rate del 2021 scadute nei mesi di febbraio, di maggio, di luglio e di novembre per la rottamazione-ter. Nel ricordare che si è arrivati a questa scadenza, nonostante le rate da versare siano già scadute, grazie alle proroghe legate all’emergenza sanitaria per il Covid.

Inoltre, per le cartelle esattoriali rottamazione-ter rate 2021 la scadenza originaria è quella del 31 luglio scorso. Ma grazie ai giorni di tolleranza, come sopra accennato, si arriva all’8 agosto del 2022. Per quella che, sostanzialmente, è l’ultima chiamata. Per mettersi in regola e per continuare a rientrare nella definizione agevolata.

Altrimenti poi il Fisco, per chi decade dal beneficio, attiverà le procedure di riscossione standard chiedendo il saldo degli importi dovuti in un’unica soluzione. Con il rischio, non pagando, di pignoramenti e di fermi amministrativi. Entro l’8/8 si possono versare gli importi delle rate anche comodamente online attraverso il servizio di home banking che è collegato al proprio conto corrente. Oppure sul territorio, presso tutte le ricevitorie e tabaccherie convenzionate. Con la Sisal, con la Lottomatica e con Banca 5.

Perché è importante la data dell’8 agosto 2022 per le cartelle fiscali

La data dell’8 agosto 2022, con cartelle esattoriali rottamazione ter e saldo e stralcio, assume ancor più importanza. In quanto una nuova finestra di rottamazione non è all’orizzonte. Con il Governo italiano che è attualmente in carica solo per il disbrigo degli affari correnti, aspettando le elezioni politiche di settembre, infatti, il possibile varo di una rottamazione-quater a breve rappresenta un’ipotesi che è alquanto remota.

Lettura consigliata

Nuove agevolazioni cartelle esattoriali dell’Agenzia delle Entrate fino a 120.000 euro e come rateizzarle in 10 anni senza rottamazione

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te