Come trasformare il balcone in un’oasi privata con soli 3 oggetti

Uscire di casa fa sempre bene all’umore e alla salute e dovremmo cercare di farlo il più possibile. In particolare, il tempo passato all’aria aperta sembra farci sentire meglio. Non sempre però abbiamo le energie fisiche per uscire e a volte vogliamo goderci un po’ di sana solitudine.

Ecco perché può essere utile rendere il nostro balcone o terrazzo qualcosa di più di un semplice ripostiglio. Infatti, dedicandogli un po’ di tempo possiamo trasformarlo in un’oasi anche senza fare grandi acquisti. Ci basteranno 3 oggetti per dargli un aspetto completamente diverso.

Il primo passo verso l’oasi

Una delle cose più importanti per rendere uno spazio esterno davvero accogliente è trasformarlo in un’oasi naturale. Per questo motivo non possiamo rinunciare alle piante.

Scegliamo vasi in plastica marrone, in terracotta o in legno. L’importante e che questi creino un’ambiente che ci ispira al relax.

Per quanto riguarda la scelta delle piante dovremo invece basarci sull’esposizione al sole e sul tempo che abbiamo a disposizione per prendercene cura. Ci sono ad esempio alcune specie rustiche e molto comuni, che sono poco costose, si riproducono per talea e non hanno bisogno di grandi attenzioni.

Potremmo sfruttare anche le piante per avere un po’ di privacy nel caso in cui scegliessimo delle rampicanti, soprattutto se addossate a un separé in legno.

Non solo, ma scegliendo piante da ortaggio ed erbe aromatiche potremmo avere il nostro personalissimo orto urbano.

Come trasformare il balcone in un’oasi privata con soli 3 oggetti

A questo punto, per potersi rilassare, sono imprescindibili dei mobili da esterno. Ormai esistono alternative molto economiche per qualsiasi tasca, soprattutto se approfittiamo delle offerte dopo l’estate.

In alternativa però potremmo comprare dell’usato o riammodernare qualche mobile vecchio. Basterà della carta vetrata e qualche mano di vernice per trasformarli completamente. Accertiamoci però di scegliere tinte che resistano agli elementi. Concludiamo l’opera con qualche cuscino e siamo pronti a spendere oziose serate in tutto relax sul nostro balcone.

In realtà però manca ancora qualcosa: le luci! Infatti, poche semplici luminarie possono rendere l’ambiente romantico e accogliente, soprattutto se scegliamo una luce calda. Oltretutto ormai possiamo ottenerle anche con pochi euro.

Ecco quindi come trasformare il balcone con poco sforzo e con il massimo del risultato. Non ci resta che tenere lontani i piccioni con dei piccoli accorgimenti.

Lettura consigliata 

Come arredare un piccolo bagno rettangolare risparmiando

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te