Come togliere il nome da un conto corrente cointestato senza chiuderlo

Nella maggior parte dei casi, i titolari di un conto corrente cointestato bancario o postale sono due persone. Si pensi ad esempio ai coniugi, ai conviventi, oppure ad un genitore che sottoscrive il conto con un figlio. Tuttavia, è possibile che il conto risulti cointestato anche a più di due persone come accade per le società o per le imprese di affari. In tutti questi casi, è possibile nel corso del tempo apportare delle modifiche circa la titolarità del conto corrente stesso. Come togliere il nome da un conto corrente cointestato senza chiuderlo? Cosa si deve fare per far sì che una persona non figuri più nella lista dei titolari di un conto corrente cointestato?

Cosa cambia quando non si è più titolari di un conto corrente cointestato

Prima di capire come realizzare questo proposito presso il proprio istituto di credito, è utile sottolineare alcuni aspetti molto importanti. Il conto corrente cointestato segue quanto disciplina l’art. 1854 del codice civile. Quando si è contitolari di un conto corrente vuol dire che si è creditori e debitori in solido del saldo sul conto medesimo. Questo è quello che stabilisce l’art. 1298, comma 2, del codice civile.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

In buona sostanza, laddove sia presente una situazione debitoria o creditoria sul conto corrente, i titolari hanno l’obbligo di dividersi le quote in parti uguali. Questa regola si ammette a patto che non vi sia una accordo differente. Questa è una situazione che abbiamo affrontato in maniera approfondita nell’articolo “I soldi depositati sul conto corrente cointestato equivalgono a donazione?”.

Quali sono gli effetti immediati del recesso e quali invece dipendono dal consenso del cointestatario

In alcune circostanze si potrebbe palesare la necessità di sciogliersi da tale vincolo finanziario. Come togliere il nome da un conto corrente cointestato senza chiuderlo dunque? Per compiere questa operazione non è sufficiente prelevare tutta la propria quota in deposito. È opportuno formalizzare l’operazione anche sul piano giuridico e amministrativo. Quando si toglie il proprio nome dal conto corrente decadono naturalmente molti diritti ed doveri che si avevano nei riguardi dello stesso. Allo stesso modo, viene meno la contitolarità con l’altra persona. Tutto quello che si deve fare è comunicare alla banca o alla posta la propria intenzione di togliere la titolarità dal conto in questione.

Sarà sufficiente inviare una lettera, una PEC oppure comunicarlo personalmente cn un preavviso di 15 giorni. In questa maniera si elimina il proprio nome dall’elenco dei titolari senza necessariamente chiudere il conto stesso. Sebbene il recesso avvenga in maniera quasi immediata, non vale la stessa regola per il prelievo dei depositi. In questo caso è necessario che tutti i contitolari manifestino il proprio consenso alla divisione delle quote. Ecco come togliere il nome da un conto corrente cointestato senza chiuderlo.

Approfondimento

Come chiudere un conto corrente cointestato

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te